Attualità
Interrogazione

Parco Caprotti, l'assessore Marzia Marchesi: confermato l'utilizzo esclusivo per la scuola

Risposta ad Alberto Ribolla. I cittadini avevano presentato una petizione con 176 firme, citata dal consigliere leghista che chiedeva se i cittadini avrebbero continuato a pagare la manutenzione del luogo

Parco Caprotti, l'assessore Marzia Marchesi: confermato l'utilizzo esclusivo per la scuola
Attualità Bergamo, 07 Ottobre 2021 ore 12:59

L'assessore al verde pubblico Marzia Marchesi ha risposto oggi (giovedì 6 ottobre) alle critiche contenute nell'interrogazione di Alberto Ribolla, resa nota nella giornata di ieri.

Il consigliere leghista chiedeva conto della decisione, da parte dell'Amministrazione comunale, di rinnovare l'utilizzo esclusivo del Parco Caprotti da parte degli alunni della scuola elementare di via Pradello, per nove mesi fino al 30 giugno 2022, vietando invece l'accesso agli altri cittadini. La misura si era resa necessaria nel 2020 per evitare possibili contagi, dovuti alla frequentazione del giardino pubblico di varie persone che avrebbero potuto infettare gli studenti dell'istituto, che consentiva lì la ricreazione in quanto sprovvisto di un proprio cortile.

Ribolla si chiedeva se fosse lecito proibire, anche durante quest'anno scolastico, alle altre persone di entrarvi, tenendo conto che i lavori per la sua manutenzione sono pagati dal Comune, che attinge per le spese dalle tasche dei cittadini.

L'assessore ha precisato di essere venuta a conoscenza della petizione solo ieri e che, come sua abitudine, la considererà con attenzione una volta giunta sulla sua scrivania, cosa che a quanto pare non è ancora avvenuta. Quindi, per il momento non c'è niente da fare: il Parco Caprotti rimarrà ad uso esclusivo della scuola, accompagnati dai loro insegnanti. La motivazione – data da Marchesi - è la volontà di offrire anche quest'anno, con l'emergenza sanitaria in corso, uno spazio verde sicuro ai bambini.