Attualità
manutenzione e messa in sicurezza

Pista ciclabile della Val Seriana, la Comunità montana annuncia oltre 2,5 milioni d'investimenti

Tra gli interventi previsti la sostituzione del ponte tra Cene e Gazzaniga, delle due passerelle ad Albino e l'appalto di un nuovo ponte tra Casnigo e Vertova

Pista ciclabile della Val Seriana, la Comunità montana annuncia oltre 2,5 milioni d'investimenti
Attualità Val Seriana, 19 Ottobre 2021 ore 18:07

La pista ciclabile della Val Seriana è, sulla carta, un fiore all’occhiello della rete ciclabile bergamasca. Da un anno e mezzo però, tra ponti chiusi e scarsa manutenzione, l’infrastruttura è sempre più impraticabile per i ciclisti che desiderano percorrerla.

Per eliminare dubbi legati alla mancata volontà di rilanciare la pista ciclabile, il presidente della Comunità montana della Val Seriana Giampiero Calegari e l’architetto Gabriella Trussardi, responsabile del servizio lavori pubblici, patrimonio e territorio, hanno incontrato alcuni rappresentanti del consiglio direttivo della Fiab Bergamo – Pedalopolis, confermando l’interesse a investire cospicue risorse economiche. Un impegno politico-amministrativo già assunto in sede di approvazione del bilancio e del piano pluriennale delle opere pubbliche, che comprende investimenti per un valore di oltre 2,5 milioni di euro.

L’anno scorso è stata svolta una «ricognizione puntuale delle criticità presenti su tutto il tracciato – sottolinea un comunicato stampa -, analizzando le problematiche esistenti, a partire dalla messa in sicurezza della pista. I risultati dell’analisi sono stato presentati ai sindaci in un’apposita riunione, nella quale sono state consegnate schede specifiche relative allo stato di fatto della pista per ciascun comune. Partendo da tale studio si è quindi provveduto a stanziare risorse per gli interventi più urgenti».

In particolare la sostituzione del ponte tra Cene e Gazzaniga, in fase di realizzazione, verrà finanziata con contributi regionali (200 mila euro), dei comuni (100 mila euro) e con fondi propri della Comunità Montana (100 mila euro).  Nel frattempo è stato approvato ed è in corso l’appalto per il nuovo ponte tra Casnigo e Vertova, per il quale la Comunità montana ha stanziato 250 mila euro.

Altri interventi per cui è stata conferita la progettazione riguardano la sostituzione delle due passerelle ad Albino, con una previsione di spesa di 150 mila euro, la sostituzione della passerella in località “Baia del re” a Casnigo (115 mila euro) e la manutenzione straordinaria di quattro passerelle in legno per un totale di 90 mila euro. Ulteriori 245 mila euro sono stati stanziati per la messa in sicurezza delle aree adiacenti alla pista ciclabile e, in accordo con il comune di Cene, la Comunità montana ha destinato 25 mila euro al ripristino del terreno dissestato.

Sul segmento che va da Gromo a Valbondione sono previsti investimenti per circa 200 mila euro, mentre in merito alla sicurezza sono in fase di aggiudicazione i lavori riguardanti quindici intersezioni tra la pista ciclabile e la viabilità locale, per un importo di 60 mila euro. Altri 900 mila euro verranno utilizzati per sostituire parte delle barriere in legno con acciaio corten.

«A conferma dell’attenzione che questa Comunità montana ha per la ciclopedonale – conclude la nota stampa -, nei prossimi mesi verranno investiti 130 mila euro per la manutenzione straordinaria del verde pertinente alla pista. Tutti questi interventi metteranno in condizione i cittadini di usufruire in sicurezza del tracciato, che rimane una delle peculiarità e delle ricchezze della nostra valle».