Attualità
IERI SERA A TORINO

Prima i No mask, poi i No Vax... ora nelle piazze italiane i No Green Pass

Secondo chi organizza questi movimenti lo stato d'emergenza deve finire, le persone devono essere libere di non vaccinarsi e andare dove vogliono e il Green pass non deve esistere

Attualità 23 Luglio 2021 ore 14:36

Dopo i no mask e i no vax si sta facendo largo un nuovo movimento - che porta sempre nel cuore i capisaldi che hanno rappresentato finora l'architrave di queste "ribellioni", ovvero discrezionalità vaccinalestop allo stato di emergenza (del resto c'è soltanto una pandemia mondiale in corso, potrò pure andare al calcetto il giovedì) - che aggiunge un nuovo nemico alla lista: il green pass. Questo gruppo di cittadini che non condivide le misure in atto contro la lotta al Covid-19 sta organizzando una serie di raduni in piazza sotto il nome di "No Paura Day".

Arrivano i "No Paura Day"

Il senso è già chiaro "basta paura". Che hanno ragione su questo, sarebbe splendido non dover più aver paura di un virus che nel mondo ha fatto oltre 4 milioni di morti senza contare tracolli finanziari e conseguenze sulla salute a lungo termine per molti guariti. E forse si potrebbe anche, a patto che tutti si vaccinassero e rispettassero le regole. Invece no: in sintesi secondo chi organizza questi movimenti lo stato d'emergenza deve finire, le persone devono essere libere di non vaccinarsi e andare dove vogliono e il Green pass non deve esistere. E ovviamente non avere paura.

Questi i punti ribaditi in un recente post sulla pagina Facebook ufficiale "No Paura Day":

Anche questo fine settimana presenti ancora una volta in varie piazze per dire:
NO al Greenpass
NO all'obbligo vaccinale
NO alla proroga dello stato di emergenza
Vogliamo essere liberi di scegliere!
Basta dittatura

L'evento a Torino

Ieri sera, 22 luglio 2021, Piazza Castello a Torino si è riempita di persone, una maxiprotesta contro Green Pass e vaccini: un appuntamento del "No Paura Day" per dire no anche al nuovo decreto Covid che entrerà in vigore in Italia in prossimo 6 agosto, anche in zona bianca. Come racconta Prima Torino non si definiscono "no vax" ma "free vax": in molti dicono di essere vaccinati ma di essere contrari all'obbligo, qualcuno ha fatto il vaccino ma non è disposto a far vaccinare i propri figli. L'evento, lanciato già nei giorni scorsi sui social, ha radunato circa 2mila persone (per la Digos) e circa 5mila per gli organizzatori. Al grido di "Libertà" i manifestanti hanno levati cori di dissenso, non solo contro green pass e obbligo vaccinale, ma anche contro il generale Figliuolo, commissario straordinario per l'emergenza.

"Siamo circondati da disinformazione e censura"- ha detto dal palco allestito in piazza Maurizio Giordano, avvocato, aggiungendo che il green pass "è contro la normativa europea". Fra gli speaker anche il professor Ugo Mattei, docente universitario e candidato a sindaco nel capoluogo piemontese per una lista civica e e gli esponenti di Forza Nuova Torino e Italexit, il partito di Gianluigi Paragone.

LEGGI: Nuovo decreto Covid: in migliaia in piazza a Torino contro il Green Pass

Le tappe

Intanto, mentre il virus corre e soprattutto muta, sono diverse le piazze italiane che hanno già ospitato il "No Paura Day", fra loro Napoli, Pesaro, e anche Bergamo - città simbolo del martirio del Covid-19. Oggi, 23 luglio, tocca ad Arezzo, in piazza sant'Agostino; mentre sabato 24 luglio sarà la volta di Cesenatico, in piazza Andrea Costa.

  • Roma: Piazza del popolo, 17:30
  • Genova: Piazza de Ferrari, 17:30
  • Firenze: Piazza della Signoria, 17:30
  • Torino: Piazza Castello, 17:30
  • Milano: Piazza Fontana, 17:30
  • Napoli: Piazza Dante, 17:30
  • Bologna: Piazza Maggiore, 17:30
  • Padova: Piazza Duomo, 17:30
  • Cagliari: Piazza Garibaldi, 18:00
  • Bergamo: Davanti la Procura, 17:30
  • Catania: Fontana dell'Elefante, 17:30
  • Palermo: Piazza Castelnuovo (Palchetto della Musica), 17:30
  • Reggio Emilia: Piazza della Vittoria, 17:30
  • Biella: Piazza Martiri della Libertà, 17:00
  • Parma: Piazza Garibaldi, 17:30
  • Pescara: Piazza della Rinascita (Piazza Salotto), 17:30
  • Varese: Piazza Monte Grappa, 17:30
  • Ostia : Viale Mediterraneo 85, dalle 15:00 alle 20:00
  • Pordenone (Friuli): piazza XX Settembre ore 17:30
  • Ravenna: Piazza del popolo, 17:30
  • Forlì: piazzale della Vittoria, 17:30
  • Lodi: Piazza della Vittoria, 17:30
  • Como: Piazza Cavour, 17:30