Attualità
I dubbi

Rifacimento di Borgo Santa Caterina, la Lega chiede di rivedere il progetto

L'interrogazione presentata dal consigliere Alessandro Carrara, al centro un nuovo incontro con i rappresentanti della raccolta firme e l'eliminazione della pista ciclabile

Rifacimento di Borgo Santa Caterina, la Lega chiede di rivedere il progetto
Attualità Bergamo, 21 Dicembre 2021 ore 15:53

Nel 2022 inizieranno i lavori di rifacimento di Via Borgo S. Caterina, che comporteranno l'apertura di vari cantieri e un impatto non trascurabile sulla viabilità del quartiere. Il Comune di Bergamo ha stanziato una somma di circa 800mila euro ed è previsto l'allargamento del marciapiede, la realizzazione di una pista ciclabile della larghezza di 1,5 metri e l'eliminazione del doppio senso di marcia per i veicoli.

Il progetto, tuttavia, non convince del tutto il gruppo di minoranza della Lega: nella giornata di oggi (martedì 21 dicembre), infatti, è stata presentata dal Carroccio un'interrogazione a prima firma del consigliere Alessandro Carrara, nella quale vengono elencati una serie di problemi che si andrebbero a presentare durante e dopo i lavori.

Innanzitutto cambierà la viabilità e il percorso dell'autobus che serve la zona, con spostamento delle fermate che aiutavano residenti - anziani e non - a raggiungere vari punti di interesse in città. Proprio per questo motivo, alcuni abitanti si erano fatti promotori di una raccolta firme, nella quale si chiedeva di rivedere il progetto, per non modificare le fermate dei mezzi pubblici: un'iniziativa che alla fine ha raccolto ben 400 adesioni. I residenti, inoltre, lamenterebbero di non essere stati coinvolti nelle decisioni prese dalla Giunta.

Quello che chiedono i consiglieri leghisti è che l'Amministrazione si impegni a incontrare i promotori della raccolta firme, dato che sono riusciti a coinvolgere buona parte dei residenti del borgo e infine l'eliminazione dal progetto della pista ciclabile, così da permettere il transito dei pullman.