Attualità
spese aggiuntive

Rincari nelle bollette di luce e gas, per gli ospedali bergamaschi valgono 5 milioni di euro

La crescita dei prezzi delle forniture energetiche ha iniziato ad essere visibile sul finire dell'anno scorso

Rincari nelle bollette di luce e gas, per gli ospedali bergamaschi valgono 5 milioni di euro
Attualità 01 Marzo 2022 ore 10:21

La crescita dei prezzi delle forniture energetiche, tradotti nei rincari in bolletta, ha avuto un impatto non soltanto sui bilanci degli entri locali, delle imprese e delle famiglie italiane, ma anche delle tre aziende sociosanitarie territoriali bergamasche.

Secondo una stima riportata da L’Eco di Bergamo, le Asst Papa Giovanni, Bergamo Est e Ovest spenderebbero (globalmente) oltre 5 milioni di euro in più rispetto agli anni precedenti. In particolare, l’Asst Papa Giovanni pagherà l’energia elettrica il 47 per cento in più rispetto agli ultimi due anni, mentre la spesa del gas è cresciuta del 35 per cento e quella del teleriscaldamento del 16 per cento. Tassi che se tradotti in cifre e sommati restituiscono un aumento in bolletta di 4,3 milioni di euro.

I rincari per l’Asst Bergamo Est si tradurrebbero in un aumento di spesa di 1,7 milioni (26 per cento in più per la corrente e 33 per cento in più per il riscaldamento). Per l’Asst Bergamo Ovest, invece, lo scostamento annuo totale fissa una crescita del 24 per cento della spesa per il gas e del 59 per cento per l’energia elettrica.

I rincari delle bollette, iniziati ad essere sensibili a cavallo dell’ultimo trimestre dell’anno scorso, potrebbero però essere mitigati parzialmente da convenzioni per la fornitura dell’energia.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter