Attualità
Passi avanti

Seriate, ripulita la stazione e installate otto telecamere

Il consigliere comunale Perlman: «Abbiamo fatto anche richiesta a Rfi per cartelli di area videosorvegliata come deterrente»

Seriate, ripulita la stazione e installate otto telecamere
Attualità Seriate, 14 Aprile 2022 ore 12:30

Sembra che la situazione stia migliorando per la stazione di Seriate: dopo la pulizia degli spazi interni ed esterni, adesso Rfi ha provveduto su richiesta del Comune ad installare otto telecamere, posizionate in punti strategici. Una sorveglianza che tornerà sicuramente utile per evitare episodi come quello recente, in cui alcuni vandali hanno imbrattato i muri della struttura, ma anche crimini più gravi come rapine o violenze.

La vicenda della stazione di Seriate era arrivata all’attenzione delle cronache nel luglio della scorsa estate, quando il sindaco Cristian Vezzoli, in seguito anche alla denuncia di Marco Sironi, capogruppo di Sinistra per un’altra Seriate, aveva scritto una lettera a Rfi per informarla dello stato d’incuria in cui versava l’area, oltre che al ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Enrico Giovannini. Appello che, inizialmente, era rimasto inascoltato, tant’è che qualcosa aveva iniziato a muoversi solo dopo il sit-in a ottobre 2021 di cittadini arrabbiati e Lega davanti alla stazione, occasione durante la quale la sala d’attesa fu velocemente ripulita e il rinnovo della stazione incominciò il suo percorso.

Nel corso dell’installazione delle telecamere, inoltre, alcuni addetti hanno anche effettuato un’ispezione dei due ascensori, presenti dal 2018 ma che non hanno mai funzionato, pur costituendo per anziani e disabili l’unico modo per accedere a determinate zone, dato che non ci sono rampe a disposizione. A informare dell’installazione delle telecamere e della presa d’atto della situazione degli ascensori è stato Bernard Perlman, consigliere comunale delegato al Centro storico: «È un ulteriore passo verso una stazione ferroviaria che si possa dire tale in un paese civile - ha dichiarato all’Eco di Bergamo -. È molto utile segnalare la presenza delle telecamere con il cartello “Zona videosorvegliata”, così da creare un ulteriore deterrente agli atti vandalici. Ho già inviato una richiesta e hanno detto che è all’attenzione». Oltre a questo l’unica obliteratrice, fino ad ora rotta, è stata portata via e questo fa presupporre che verrà sostituita o riparata.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter