Attualità
I numeri

Sesso a pagamento in città e provincia: online lo cercano sempre più bergamaschi

Secondo Escort Advisor, rispetto al 2019, nel nostro territorio gli annunci segnano un +11%, ma aumenta soprattutto l'utenza: +75%

Sesso a pagamento in città e provincia: online lo cercano sempre più bergamaschi
Attualità Bergamo, 22 Marzo 2022 ore 15:55

Il miglioramento della situazione pandemia (che si spera possa continuare nonostante l'incidenza in crescita della sottovariante Omicron 2) e l'attenuazione delle limitazioni imposte per combattere il Covid stanno dando un'importante spinta a diversi settori economici. Molti di questi, però, ora si stanno trovando a dover affrontare inflazione e conseguenze della guerra. Molti altri, invece, no. Tra questi ultimi c'è anche quello del sesso a pagamento.

Questo settore fa parte della cosiddetta economia sommersa, invisibile nelle analisi e nelle statistiche "ufficiali" ma quanto mai forte e reale nella quotidianità. Una fotografia della situazione la scatta ciclicamente Escort Advisor, primo portale di recensione di professioniste del sesso in Europa, che in Italia vanta quasi tre milioni e novecentomila utenti unici mensili ed è tra i primi quaranta siti più visitati in assoluto (fonte: Alexa.com - Amazon). Nei dati diffusi oggi, 22 marzo, Escort Advisor mostra un settore non solamente in forte ripresa, ma arrivato a numeri addirittura superiori a quelli del 2019.

Nello specifico, nei primi mesi del 2022 la Lombardia è arrivata a contare il 14% in più di escort, attive mediamente in un mese sul territorio, rispetto a tre anni fa, ovvero prima della pandemia. In ogni provincia Escort Advisor, che indicizza tutti gli annunci pubblicati sui principali siti di escort in Italia, ha riscontrato un aumento nella presenza di escort che si pubblicizzano mediamente in un mese online e disponibili a incontrare i clienti in questo ultimo periodo.

Tra i territori lombardi, la Bergamasca rientra tra le province con un tasso di crescita meno elevato: +11%, al pari di Mantova. Solo Lodi e Varese (+7%) hanno riscontrato tassi di crescita inferiori. Per il resto, si va dal +12% di Monza-Brianza al +25% di Lecco, passando per Milano (+13%), Cremona (+18%), Brescia (+19%), Sondrio (+20%), Como (+22%) e Pavia (+23%).

Ovviamente, che piaccia o meno, come in ogni settore economico anche in quello del sesso a pagamento l'offerta aumenta in funzione della domanda. Confrontando con il 2019 gli utenti unici che nei primi mesi del 2022 hanno consultato recensioni su Escort Advisor, emerge che c'è stato un aumento non trascurabile. E, in questo caso, la provincia di Bergamo è una di quelle con un tasso di crescita più alto: +75%. Davanti ha solo Monza-Brianza (+99%), Como (+96%) e Lodi (+77%), mentre alle sue spalle ci sono le province di Milano (+73%), Sondrio (+71%), Brescia (+70%), Lecco e Pavia (+69%), Varese (63%), Cremona (+59%) e Mantova (+37%).

Infine, il portale Escort Advisor, sulla base delle recensioni rilasciate dagli utenti, ha anche potuto calcolare la tariffa media di una prestazione sessuale nella provincia di riferimento. Stando a questo calcolo, i "prezzi" richiesti dalle professioniste si sono abbassati rispetto al 2019. Nello specifico, in provincia di Bergamo la tariffa media è scesa del 20% ed è pari a 95 euro circa a incontro. Nelle altre province, invece: Brescia -19% (97 euro circa), Como -29% (95 euro circa), Cremona -33% (72 euro circa), Lecco -28% (82 euro circa), Lodi -40% (70 euro circa), Mantova -31% (75 euro circa), Milano -17% (100 euro circa), Monza-Brianza -23% (89 euro circa), Pavia -35% (75 euro circa), Sondrio -20% (94 euro circa), Varese -18% (98 euro circa).

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter