Attualità
La richiesta di aiuto

Sharon ha bisogno di fare fisioterapia e la madre lancia una raccolta fondi

Il costo è troppo alto, ma la ragazza, affetta da tetraparesi spastica, non può farne a meno. Servono 6 mila euro per coprire un anno

Sharon ha bisogno di fare fisioterapia e la madre lancia una raccolta fondi
Attualità 11 Gennaio 2023 ore 11:02

La fisioterapia ambulatoriale è garantita e gratuita solo fino ai 18 anni, ma ora Sharon, ragazza di Palazzago con tetraparesi spastica, di anni ne ha 25 e lungo questo arco di tempo sua madre Romina Mauri non è riuscita sempre a garantire le sedute necessarie, perché tante sono le spese e alti i costi. Però, Sharon di quelle sedute ne ha bisogno e quindi la madre ha deciso di lanciare una petizione per raccogliere 6 mila euro «quelli che servono per garantirle un anno di fisioterapia continuativa», spiega.

Romina racconta: «La fisioterapia ha senso solo se fatta con continuità e Sharon avrebbe bisogno di due o tre sedute a settimana, ma io non posso permettermele. In questi anni, ho cercato di arrangiarmi, imparando io a farle fare qualche movimento, portandola qualche volta, saltuariamente, però non basta. Il rischio così è che perda alcuni movimenti che ora fa in autonomia, come il passaggio carrozzina-letto e viceversa, senza contare i possibili peggioramenti e dolori. I tendini, se non vengono fatti muovere, rischiano di contrarsi, costringendola a stare a letto accucciata o rendendo necessaria l'operazione di allungamento, per lei non senza rischi».

Per Sharon quindi, queste sessioni sono più che necessarie attualmente e la raccolta fondi è l'unica strada che Romina vede come percorribile per garantirle alla figlia. Spiega: «Per avere qualche agevolazione in più Sharon avrebbe dovuto avere la certificazione B1, lei invece ha il B2, perché qualche movimento in autonomia li fa, come mangiare da sola con la mano sinistra. Ci vengono riconosciuti 1.800 euro all'anno, ma una seduta costa fino a 45 euro, senza contare tutte le altre spese necessarie.

Seguici sui nostri canali