Attualità
l'annuncio

Troppi contagi, dal 10 gennaio Trenord «rimodula parzialmente il servizio ferroviario»

Circa 180 assenti per Covid tra macchinisti e capitreno: corse diurne ridotte del 12%, su tutte le linee soppresse le corse fra le 23.30 e le 5

Troppi contagi, dal 10 gennaio Trenord «rimodula parzialmente il servizio ferroviario»
Attualità 05 Gennaio 2022 ore 15:54

Il Covid non ha risparmiato neppure il trasporto ferroviario lombardo, messo in crisi dall’esplosione dei contagi e dal gran numero di addetti in isolamento. Trenord, al momento, registra tra capitreno e macchinisti circa 180 assenze per positività al Covid o quarantene, in aggiunta a circa ad altre 150 non direttamente connesse alla pandemia. Per questa ragione, la società ha fatto sapere attraverso una nota che «il servizio ferroviario lombardo sarà parzialmente rimodulato da lunedì 10 gennaio, giorno di completa ripresa delle attività».

La riorganizzazione preventiva del servizio comporterà la soppressione totale o parziale di circa 350 corse sul totale delle oltre 2.170 programmate, per poter garantire tutti i collegamenti alla luce delle assenze già confermate e di quelle che potrebbero aggiungersi nei prossimi giorni. «Durante le ore diurne – prosegue Trenord -, il servizio sarà ridotto del 12 per cento. Contestualmente, saranno aumentati i posti disponibili sui treni in circolazione».

Su tutte le linee saranno soppresse le corse in circolazione fra le ore 23.30 e le ore 5. Trenord consiglia ai passeggeri, prima di mettersi in viaggio, di consultare sull’applicazione scaricabile su qualsiasi smartphone i dettagli delle modifiche e delle variazioni serali e notturne. Inoltre, sempre dal 10 gennaio, per viaggiare a bordo dei treni sarà obbligatorio indossare mascherine Ffp2 ed essere muniti del Green Pass rafforzato

Di seguito i dettagli sulle modifiche, in vigore fino a domenica 16 gennaio:

  • S1 Saronno-Milano-Lodi: i treni circoleranno fra Milano Bovisa e Lodi. Per spostarsi tra Milano Bovisa e Saronno, i passeggeri potranno utilizzare le corse della linea S3 Saronno-Bovisa-Milano Cadorna o delle linee regionali che partono e arrivano a Milano Cadorna.
  • S2 Mariano Comense-Milano Passante-Milano Rogoredo: il servizio sarà sospeso; i clienti potranno utilizzare i treni della linea S4 Camnago-Milano Bovisa-Milano Cadorna fino a Milano Bovisa, collegata a Milano Rogoredo dalle corse delle linee S13 Milano Bovisa-Pavia e S1 Milano Bovisa-Lodi.
  • S9 Saronno-Seregno-Albairate: sulla linea circolerà in ogni direzione un treno ogni ora, anziché ogni 30 minuti.
  • S11 Rho-Milano-Como-Chiasso: i treni circoleranno fra Milano Porta Garibaldi e Chiasso. Il collegamento fra Milano Porta Garibaldi e Rho sarà garantito dalle corse delle linee S5 Varese-Milano-Treviglio e S6 Novara-Milano-Pioltello.
  • Malpensa Express: il collegamento Milano Cadorna-Malpensa Aeroporto avrà una corsa ogni ora per direzione (al minuto .27 da Cadorna e .26 da Malpensa T1), anziché ogni 30 minuti. Continueranno a circolare ogni 30 minuti le corse che collegano lo scalo aeroportuale con Milano Porta Garibaldi e Milano Centrale.
  • S40 Como-Mendrisio-Varese: il servizio sulla linea transfrontaliera effettuata da treni TILO sarà sospeso. I viaggiatori potranno utilizzare le corse delle linee TILO S10 Biasca-Bellinzona-Lugano-Chiasso-Como San Giovanni e S50 Biasca-Bellinzona-Lugano-Varese-Malpensa.