Attualità
Come funziona

Vacanze di pesca negli USA o in Canada

Vacanze di pesca negli USA o in Canada
Attualità 29 Ottobre 2021 ore 09:58

Ora che le misure legate al Covid-19 si stanno lentamente allentando e molti Paesi stanno aprendo di nuovo le loro frontiere ai turisti stranieri, è di nuovo possibile andare a pescare all’estero, ad esempio in Canada o negli Stati Uniti d’America. Qui si possono trovare specie di pesci speciali che non si trovano in Europa. Chi desidera recarsi in uno di questi Paesi, deve iniziare a preparare il viaggio in tempo e richiedere un visto, eTA (Canada) o ESTA (USA).

Pesca negli Stati Uniti d’America

Si stima che ci siano 46 milioni di persona negli USA che praticano la pesca, sia come attività di svago che come sport competitivo. La costa orientale degli USA è il luogo perfetto per chi ama la pesca d’altura. Nel Golfo del Messico si possono catturare cernie, barracuda e sgombri, tra gli altri. La costa occidentale degli Stati Uniti è anche adatta alla pesca in mare. Un pesce popolare qui è il tonno a pinne gialle. I viaggiatori che vogliono pescare in acqua dolce possono farlo in uno dei grandi laghi degli USA, come il lago Erie, il lago Huron o il lago Michigan.

Le regole per la pesca negli USA sono relativamente flessibili. Tutto ciò che è richiesto è una licenza di pesca (Fishing Licence) che è disponibile nella maggior parte dei grandi supermercati. In alternativa, il permesso può essere richiesto online sul sito del governo statunitense. Attenzione agli altri siti web: spesso i permessi che offrono non sono validi. I prezzi variano da stato a stato, da 10 a 30 dollari per 3 giorni. Anche se la licenza di pesca può essere facilmente ottenuta al supermercato, l’autorizzazione di viaggio per recarsi negli USA, l’ESTA USA deve essere richiesta prima della partenza.

Pesca in Canada

Il Canada è anche conosciuto come la destinazione ideale per una vacanza di pesca. Uno dei posti migliori per la pesca in Canada è la provincia della Columbia Britannica. Qui si trovano numerosi fiumi e laghi adatti per la pesca. Per esempio, nella famosa Fraser Valley, sul fiume Fraser o sul fiume Harrison.  Lo storione bianco e varie specie di salmone possono essere trovati qui. Altre specie che possono essere catturate nella Columbia Britannica sono l’halibut, il pesce persico, il luccio e il barbo.

Per pescare in Canada è necessaria una licenza di pesca. Come negli USA, queste possono essere acquistate in molti negozi locali (da License Vendors). Le licenze di pesca possono anche essere richieste online sul sito della provincia canadese interessata. Una licenza di pesca della Columbia Britannica costa tra i 20 e i 80 dollari, a seconda del numero di giorni di validità della licenza. Oltre alla licenza di pesca, per un viaggio in Canada è necessario un visto o un’eTA Canada. Più informazioni su questo argomento si possono leggere qui sotto.

Richiedere un ESTA, eTA o visto

In generale, per una vacanza negli USA o in Canada non è richiesto un visto. I turisti italiani hanno diritto all’ESTA USA e all’eTA Canada. Si tratta di autorizzazioni di viaggio digitali che possono essere richieste online. L’ESTA per gli USA ha una validità di 2 anni, l’eTA Canada di ben 5 anni (a condizione che il passaporto con cui l’autorizzazione di viaggio è stata richiesta è ancora valido). Prima di richiedere l’autorizzazione di viaggio per gli USA, è importante controllare se si soddisfano i requisiti per l’ESTA, e lo stesso vale per l’eTA per il Canada. I viaggiatori che non soddisfano i requisiti legati all’utilizzo dell’autorizzazione di viaggio, devono richiedere un visto. Tuttavia, la richiesta di un visto è più complicato e costoso rispetto alla richiesta di un ESTA o un’eTA, poiché per la richiesta di un visto è necessario recarsi all’ambasciata.