Attualità
la nota della regione

Vaccini anti-Covid, dall'1 marzo quarta dose "booster" per gli immunocompromessi

Per ricevere la quarta dose è necessario che siano trascorsi almeno 120 giorni dalla somministrazione della terza

Vaccini anti-Covid, dall'1 marzo quarta dose "booster" per gli immunocompromessi
Attualità 25 Febbraio 2022 ore 10:56

Arrivato il via libera della struttura commissariale, da martedì 1 marzo inizieranno anche in Lombardia le somministrazioni della quarta dose di richiamo booster, rivolta alle persone dai 12 anni che hanno una marcata compromissione della risposta immunitaria.

La notizia è stata annunciata dalla direzione generale al Welfare della Regione; la platea di potenziali beneficiari, ai quali è raccomandata la quarta dose di vaccino anti Covid, conta oltre 190 mila i lombardi.

Per ricevere la quarta dose deve essere stato già stato completato il ciclo vaccinale primario con tre dosi e che siano trascorsi almeno 120 giorni dal momento in cui è stata somministrata la dose addizionale. La quarta dose “booster” è raccomandata ai soggetti con marcata compromissione della risposta immunitaria per cause legate a malattie o a trattamenti farmacologici e alle persone sottoposte a trapianto di organo solido.

I pazienti immunocompromessi che sono stati vaccinati nel centro specialistico in cui sono in cura potranno essere contattati per la somministrazione della quarta dose a partire dall’1 marzo. In alternativa, i cittadini potranno rivolgersi direttamente agli hub vaccinali diffusi sul territorio, presentando idonea documentazione. Dai primi di marzo sarà anche possibile effettuare la prenotazione attraverso la piattaforma regionale.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter