Tutti gli impegni del vivaio

Addio Coppa Italia, c’è il campionato La Primavera riparte dall’Inter

Addio Coppa Italia, c’è il campionato La Primavera riparte dall’Inter
10 Febbraio 2018 ore 09:45
[L’ingresso in campo di Atalanta e Milan nella semifinale di ritorno di Coppa Italia (foto Atalanta.it)]

 

La settimana del vivaio atalantino è iniziata mercoledì 7 febbraio con la delusione per l’eliminazione in semifinale di Coppa Italia Primavera subita contro il Milan, è proseguita giovedì 8 con la sconfitta dell’Under 17 sempre contro i diavoli rossoneri e si spera termini ora con qualche gioia nel weekend.

 

 

Proseguendo in ordine temporale, per la serata di coppa si sono presentati allo stadio Atleti Azzurri d’Italia circa 3.500 tifosi per sostenere la squadra guidata da Massimo Brambilla, oltre a Gasperini e a una delegazione milanista composta da Gattuso, Fassone, Mirabelli e Han Li. La bella cornice di pubblico, che attraverso cori, bandiere e striscioni ha incitato i calciatori dell’Atalanta, non è bastata per ribaltare il risultato di 2-0 maturato nella gara di andata a Solbiate Arno. I nerazzurri dovevano obbligatoriamente fare una partita di attacco mentre gli ospiti potevano limitarsi a contenere le sortite offensive avversarie, per poi provare a ripartire in contropiede, e così è stato. Alla prima occasione, però, gli uomini di Lupi sono riusciti a passare in vantaggio grazie alla bellissima botta dalla distanza di Murati che non ha lasciato scampo a Carnesecchi. Poco dopo la mezzora, con una pregevolissima azione corale dei bergamaschi, è arrivato il momentaneo pareggio: Mallamo sulla destra con un passaggio filtrante ha servito Kulusevski, cross pennellato al centro sulla testa del liberissimo Barrow che va in gol. Prima della fine del primo tempo c’è spazio per la rete da palla inattiva di Sinani. Nella ripresa il Milan ha sfruttato qualche sbavatura dell’Atalanta per fare un’altra rete con Tsadjout, gol molto simile al primo realizzato da Murati. Quando il discorso qualificazione era ormai archiviato, è arrivato anche il sigillo di Melegoni, che ha reso meno amaro il passivo. 2-3 il risultato finale e nonostante l’ottimo cammino, la rosa di Brambilla manca l’approdo alla finalissima, un traguardo che sarebbe stato storico. I rossoneri invece hanno dimostrato di essere più cinici e spietati meritando di arrivare fino all’ultimo atto della competizione.

 

 

Giovedì pomeriggio, al Centro Sportivo Vismara, l’Under 17 è stata sconfitta nuovamente dal Milan dopo dodici vittorie consecutive in campionato con il punteggio di 2-1. Nel recupero della sedicesima giornata, partono male i nerazzurri: Milani sbaglia il retropassaggio favorendo l’inserimento di Tonin e dopo un rimpallo la sfera carambola sui piedi di Maldini, che segna a porta vuota. Al ventesimo Brogni effettua un cross, Barazzetta tocca il pallone con la mano e l’arbitro concede il rigore, trasformato da Cortinovis per il pareggio. Il gol vittoria dei diavoli firmato da Sala con un tiro sotto la traversa arriva al 30′, in seguito ad una mischia in area. L’Atalanta si conferma comunque capolista e con i sette punti di vantaggio sull’Inter seconda e può dormire sonni tranquilli.

Visto il turno di riposo che osserveranno molti campionati giovanili, diverse rose del vivaio bergamasco giocheranno alcune amichevoli. Oggi pomeriggio (sabato 10) alla ore 15, a Zingonia, la Berretti di Stefano Lorenzi affronterà il Monza per tornare a brillare dopo il pareggio della scorsa settimana contro il Vicenza. Nella giornata di domani (domenica 11) scenderanno in campo tutte le altre squadre. La Primavera alle ore 10 dovrà vedersela con l’Inter in un autentico big match che potrebbe valere moltissimo per i nerazzurri, perché qualora Bolis e compagni dovessero vincere, aggiungerebbero un altro tassello prezioso per le sorti del campionato. L’eventuale vantaggio di cinque punti sulla Beneamata, che verrebbe scavalcata dalla Roma in caso di vittoria di quest’ultima, sarebbe un segnale fortissimo di come la Dea sia la principale candidata al tricolore. La formazione di Brambilla dovrà reagire dopo l’eliminazione in Coppa Italia e il confronto clou con il Biscione è un’occasione ghiotta per dare le giuste risposte, anche se non sarà facile contro un avversario di assoluto livello. L’Under 17 sarà nuovamente di scena alle ore 15, a Verona, contro il Chievo, per riprendere la marcia interrotta in settimana. I classe 2002 e 2003 (U16 e U15) giocheranno invece alle 15 al Centro Bortolotti in amichevole contro il Liechtenstein, mentre affronteranno gli impegni di campionato i Giovanissimi Fascia B, in campo alle ore 11.30 in casa con la Feralpisalò, e le ragazze di Stefano Oriunto, in trasferta alle ore 10 contro il Milan.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia