Tra passato, presente e futuro

Dodici mesi di ciclismo bergamasco con l’indelebile ricordo di Gimondi

Dodici mesi di ciclismo bergamasco con l’indelebile ricordo di Gimondi
10 Dicembre 2019 ore 09:15

Sono 320 pagine di pura bellezza, fatica, intensità. Tutte piene della passione di questa terra per il ciclismo, per la sua adorazione, per il suo mito. Venerdì 13 dicembre, all’Auditorium Modernissimo di Nembro, anche quest’anno verrà svelato l’Almanacco del Ciclismo Bergamasco, l’iniziativa editoriale del 2019 promossa da BiciTv a cura di Giorgio Torre, Valerio Villa e Roberto Amaglio. Non è solo una pubblicazione, un résumé di tutto quello che Bergamo ha visto, sentito, raccontato, vissuto all’interno dell’ultimo anno attraverso la bicicletta. L’Almanacco è un appuntamento con la storia di una stagione, l’ultima. E tanto vale, perché è un rifugio di volti e storie, di un anno di fatiche.

 

[Giorgio Torre di BiciTv]

 

In un’epoca in cui l’archiviazione vive la sua complessità nell’etere, iniziative editoriali come questa aiutano a capire meglio il mondo, la sua materialità, la sua realtà. Tant’è che quaranta pagine saranno dedicate al ricordo di Felice Gimondi, con fotografie e testimonianze di oltre sessanta personaggi, autorità e campioni del mondo del ciclismo. L’elenco è lunghissimo: la figlia Norma Gimondi; il presidente del Coni, Giovanni Malagò; il presidente della Federciclismo, Renato Di Rocco; ma anche il sindaco di Bergamo Giorgio Gori; il presidente della Provincia di Bergamo, Gianfranco Gafforelli. Una raccolta di articoli, fotografie e risultati che raccontano e fanno rivivere un’intensa stagione di ciclismo di Bergamo e dintorni, e non solo: la prima vittoria di tappa del professionista Fausto Masnada al Giro d’Italia, il primo successo nel WorldTour di Chiara Consonni in Belgio, i prestigiosi successi del Team Colpack, il titolo europeo a cronometro tra gli Juniores conquistato da Andrea Piccolo, la medaglia d’argento mondiale di Alessio Martinelli nello Yorkshire, quindi Professionisti, Donne, Elite e Under 23, e poi i protagonisti delle categorie giovanili, dagli Juniores fino ai Giovanissimi. Strada, Pista, Mtb, Bmx, Ciclocross e anche i principali eventi del mondo amatoriale.

C’è tutto. Il racconto si dipana anche attraverso i numeri, i piazzamenti, le classifiche. Perché a un certo punto la…

 

Articolo completo a pagina 26 di BergamoPost cartaceo, in edicola fino a giovedì 12 dicembre. In versione digitale, qui.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia