Forse un cortocircuito

Il lavoro d’una vita andato in fumo La tragedia del rogo a Grassobbio

Il lavoro d’una vita andato in fumo La tragedia del rogo a Grassobbio
23 Luglio 2019 ore 09:15

Non si sono ancora conclusi gli accertamenti tecnici per potere accertare le cause che hanno provocato il rogo divampato nella notte tra venerdì e sabato della scorsa settimana all’interno del capannone della sede della ditta Traslochi Vergani in via Boschetti, nella zona industriale di Grassobbio. Anche la valutazione per stimare i danni provocati dall’incendio è ancora in fase di elaborazione. Le fiamme si sono propagate dentro il capannone intorno alle 4 del mattino. Sul posto sono intervenute in un primo tempo tre squadre dei Vigli del fuoco del Comando provinciale di Bergamo che, per riuscire a entrare nella struttura, che occupa una superficie di circa 300 metri quadrati, hanno dovuto tagliare la porta d’ingresso.

Queste prime squadre di pompieri, una volta all’interno del capannone, sono rimaste impegnate nell’opera di spegnimento del rogo per circa quattro ore, rimanendo nella sede della ditta di traslochi fino alle 8 del mattino. A quel punto sono intervenute sul posto altre tre squadre che hanno dato il cambio ai colleghi, riuscendo a domare definitivamente le fiamme intorno alle 11 di sabato. «Ci stiamo dando da fare, sono state giornate impegnative ma stiamo lavorando per riuscire a ripristinare l’attività cercando di riparare ai danni subiti, anche grazie all’aiuto di diverse persone che nei giorni immediatamente…

 

Per leggere l’articolo completo rimandiamo a pagina 48 del BergamoPost cartaceo, in edicola fino a giovedì 25 luglio. In versione digitale, qui.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia