Icona intramontabile

4mila bambini aspiranti Pinocchio per il nuovo film di Garrone

4mila bambini aspiranti Pinocchio per il nuovo film di Garrone
Cronaca 13 Agosto 2018 ore 09:30

Cercasi Pinocchio: 7 anni, l’età minima per partecipare ai casting, massimo 12 anni, corporatura esile e anche alla prima esperienza nel cinema. In un negozio di giocattoli del parco divertimenti Zoomarine, a Torvaianica, il regista Matteo Garrone ha convocato i candidati scoprire il Pinocchio del nuovo millennio. Un film le cui riprese inizieranno in autunno e per il quale si cercano interpreti per tanti ruoli, a cominciare da quello del protagonista. Che, a guardare dal risultato, continua ad essere un personaggio straordinariamente popolare nonostante sia di un’altra epoca… Infatti si sono presentati in 4mila nell’afa del grande parco acquatico di Torvaianica, cittadina balneare a pochi chilometri da Roma.  La casa di produzione, la Archimede Film, ha tappezzato attrazioni e piscine con gli avvisi dei provini: si vede un viso molto fumettoso di Pinocchio che alza la testa verso l’amico Grillo Parlante che gli sorride.

 

 

La sfida di Garrone. «Pinocchio lo conosciamo tutti, ingenuo e fanciullesco», ha raccontato il regista. «L'attore avrà dai 7 ai 12 anni, corporatura esile. E non sarà facile interpretarlo perché prevediamo due ore di trucco al giorno. L'ideale è trovare un equilibrio tra commedia e dramma. Il film sarà fedele al capolavoro di Collodi: vorrei avvicinare anche il pubblico dei bambini». Una scelta che è una scommessa per un regista che ha conquistato il pubblico e la critica con film durissimi e anche cupi, come il recente Dogman o la versione cinematografica di Gomorra. Non a caso un paio di anni fa aveva dichiarato l'intenzione di realizzare con Pinocchio un “horror per bambini”. «La sfida è raccontare la storia che tutti credono di conoscere, ma in realtà in pochi conoscono veramente perché pochissime persone hanno veramente letto Collodi». E poi promette «misteri, meraviglie, sentimento e divertimento». Sarà un film con grandi ambizioni, visto che Garrone un ruolo lo ha già coperto: a rivestire i panni di Geppetto sarà Toni Servillo, una delle star del cinema italiano.

 

 

Tutti gli adattamenti. Garrone si dovrà misurare con una delle storie più amate di sempre, già trasposta decine di volte al cinema, in tv o in cartone animato, a partire da Walt Disney con il mitico cartone del 1940, da Luigi Comencini per la Rai nel 1972 (dove Pinocchio era interpretato dall’allora bambino Andrea Balestri e Nino Manfredi era un indimenticabile Geppetto) e, più recentemente, nella versione del 2002 in cui un grande Roberto Benigni ha vestito i panni del burattino. Ma Pinocchio parla sempre più al futuro. Da qualche tempo però, si vocifera di un adattamento hollywoodiano che vorrebbe dietro la macchina da presa il grande Ron Howard. Nel cast ci sarà Robert Downey Jr, famoso per aver interpretato il ruolo dell’eroe Marvel Iron Man, che per l'occasione vestirà i panni del falegname Geppetto. La stessa Disney pare abbia intenzione di realizzare una nuova produzione del cartone animato, già capolavoro negli Anni Quaranta. E si dà per certa persino una versione 3D firmata da un altro regista quotatissimo, Guillermo del Toro.

Da Torvaianica ad Hollywood Pinocchio, due secoli dopo essere stato partorito dalla fantasia del suo autore (Collodi lo pubblicò nel 1883) resta un ever green. E che 4mila bambini si mettano in fila con il desiderio di interpretarlo è un imprevisto segno dei tempi.