Parliamo di moda

5 consigli per sembrare ricchi anche se non lo siete davvero

5 consigli per sembrare ricchi anche se non lo siete davvero
11 Aprile 2015 ore 05:00

Negli Stati Uniti le differenze sociali sono molto più marcate che nella nostra società. Molto spesso, negli ambienti di lavoro, l’immagine è un elemento fondamentale del bagaglio di un soggetto che aspira a ruoli di vertice. Non stupisce quindi scoprire che ci sono professionisti che si sono specializzati proprio nello studio e la consulenza dell’immagine per grandi aziende. Tra questi, Sylvie di Giusto è probabilmente la più affermata e nota. Alle sue spalle ha oltre 20 anni di esperienza nel mondo della formazione aziendale e oggi è certamente la più apprezzata consulente in “professional image”. Come è spiegato sul sito della sua società di consulenza, la di Giusto è sempre stata affascinata dal potere dell’immagine e da come le persone possono usarla per influenzare positivamente chi li circonda, soprattutto nell’ambiente lavorativo.

 

Sylvie-di-Giusto-Executive-Image-Consulting-Head-Shot

[Sylvie di Giusto]

 

Il suo lavoro si basa su quattro chiari convincimenti che ha maturato in anni di esperienza sul campo. La prima cosa fondamentale che deve ricordare una persona che vuole fare carriera è che bisogna comportarsi e pensare da leader ben prima che lo si sia diventati. Ciò convincerà chi ci circonda che abbiamo la stoffa per comandare. Il secondo punto da ricordare è che, in ogni momento della giornata, siamo circondati da persone che ci giudicano per ciò che facciamo e diciamo. Non rappresentiamo mai solo noi stessi, ma anche i nostri colleghi e la nostra azienda. Terzo: la nostra immagine professionale è la somma delle nostre abilità, della nostra esperienza, del nostro carattere e del nostro aspetto. E, infine, Sylvie di Giusto è convinta che il nostro abbigliamento parli molto più di tante parole. I vestiti dicono tanto di noi e quasi tutto del nostro lavoro. La gente deve giudicarvi per ciò che indossate, ma soltanto perché è di eccelsa qualità. Proprio su quest’ultimo punto il sito Business Insider ha realizzato una piccola guida con l’apporto di Sylvie di Giusto, tesa ad aiutare tutti noi a migliorare la nostra immagine. Cinque consigli fondamentali per apparire persone di rango sociale elevato, anche se in realtà non lo siamo.

 

1 – La regola dell’un terzo

Per quanto si possa essere bravi a scovare occasioni nei migliori negozi di moda al mondo, indossare abiti di qualità è fondamentale se si vuole migliorare la propria immagine. Sylvie di Giusto, consapevole che non tutti possono permettersi di spendere un patrimonio per rifarsi il guardaroba, ha così ideato una regola, che ha chiamato “la regola dell’un terzo”. A suo parere il segreto sta nell’investire con saggezza anche quando andiamo a fare shopping: comprate un terzo della quantità di vestiti che siete abituati ad acquistare, ma spendendo per ognuno di questi circa tre volte di più di quanto facevate in precedenza. In questa maniera manterrete in ordine la vostra immagine, il vostro armadio e il vostro conto in banca. La di Giusto ricorda anche che ogni uomo, nel proprio guardaroba, dovrebbe avere almeno un abito di qualità, e che ogni donna dovrebbe avere una bellissima giacca da abbinare a una gonna elegante o a un paio di pantaloni a sigaretta. Pensateci quando passerete il prossimo pomeriggio a Oriocenter.

 

2 – Considerate ogni dettaglio

Dare un’immagine di sé di classe non significa solo indossare abiti griffati o fatti su misura. Anche tutto il resto di ciò che indossiamo e con cui lavoriamo è altrettanto importante. La vostra scrivania, i vostri accessori e finanche la cover del vostro smartphone sono prolungamenti della nostra immagine professionale. Tenete tutto pulito e in ordine, perché ciò vi aiuterà anche a lavorare meglio.

 

3 – Cercate di capire che “casual” non è sinonimo di sciatto

La vera spina nel fianco di molti professionisti, soprattutto lontano dal posto di lavoro, è l’abbigliamento “casual”, cioè quello del tempo libero. La di Giusto consiglia quindi di pensare all’abbigliamento casual come un abbigliamento di lavoro senza alcuni elementi, semplificato e reso meno formale, ma non per questo meno elegante. Per esempio, il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ama presentarsi alla sua Nazione in abbigliamento casual, ovvero senza giacca e con una camicia con le maniche risvoltate. Nonostante ciò la sua immagine resta impeccabile. Una semplice camicia senza giacca, se abbinata a jeans misurati e di qualità e a scarpe eleganti ma non troppo impegnative (un paio di polacchini hanno sempre il loro perché, ma evitate le sneackers), è perfetta per gli uomini. Per le donne, invece, le possibilità che offre il mercato sono decisamente più ampie. L’unico consiglio è di non trascurare la proprio sensualità e femminilità.

 

4 – Conformatevi all’immagine della vostra azienda, ma differenziatevi

Calcare la mano sulla moda nel tentativo di elevarsi dalla massa dei colleghi è l’errore più grande che si possa compiere. Darete un’immagine di voi arrogante ed eccessiva. Cercate quindi di adattare il vostro vestiario agli standard dell’azienda, lasciando che la vostra personalità raggiunga agli altri attraverso un uso saggio e calibrato degli accessori. Un elemento distintivo su cui potreste concentrarvi, ad esempio, sono gli occhiali da vista, ma anche un orologio, dei gioielli (nel caso in cui foste donne, altrimenti evitate) o un paio di scarpe. Insomma, giocate con ciò che potete, senza esagerare, scegliendo ciò che, a vostro parere, meglio rappresenta la vostra personalità, sia sul posto di lavoro che fuori.

 

5 – Cercate di apparire più alti

Diverse ricerche hanno dimostrato che, positivo o negativo che sia, le persone associano inconsciamente l’altezza al potere. Più sarete alti, più è facile che chi vi circonda vi ritenga degli ottimi leader. Purtroppo, però, l’altezza è un dono che solo la natura può offrirci. Sylvie di Giusto ritiene che esistano comunque diversi accorgimenti, nel modo in cui vestiamo, in grado di farci apparire più alti di ciò che in realtà siamo. Per le donne: evitate assolutamente gli stivaletti, soprattutto quelli con i tacchi, e le cinture, perché non faranno altro che dare dei punti di misurazione della vostra altezza. Delle normalissime scarpe col tacco andranno benissimo. Per gli uomini invece il miglior consiglio che si possa dare è di vestire abiti scuri, che slanciano. Entrambi i sessi, inoltre, dovrebbe indossare abiti sagomati, seppur morbidi sui fianchi nel caso in cui abbiate qualche chilo in eccesso, e monocromatici.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia