i numeri del contagio

A Bergamo 46 casi in più. In Lombardia 1.844, ma «il 92% con pochi sintomi o asintomatici»

Il direttore generale del Welfare, Marco Trivelli: «Più della metà (1.032) sono in provincia di Milano. Del totale dei positivi odierni, 1.212 sono persone con meno di 50 anni. Di questi, 297 sono minorenni»

A Bergamo 46 casi in più. In Lombardia 1.844, ma «il 92% con pochi sintomi o asintomatici»
14 Ottobre 2020 ore 17:29

Non si ferma la crescita della curva dei contagi in Lombardia. Oggi, mercoledì 14 ottobre, si assiste ad un’ulteriore boom di nuove positività, concentrate soprattutto a Milano, accompagnate però da un’impennata nel numero dei tamponi analizzati. Nello specifico, su scala regionale sono 1.844 i nuovi positivi, di cui 189 debolmente positivi e 13 accertati in seguito ai test sierologici, a fronte di 29.048 tamponi analizzati. Ieri erano stati diagnosticati 1.080 contagi grazie all’esecuzione di 17.186 test molecolari. Ciononostante la percentuale tra i due dati sale ancora, anche se leggermente, passando dal 6,2 per cento al 6,3 per cento odierno. Fortunatamente la diffusione del virus nella Bergamasca per il momento pare essere sotto controllo e non si registrano impennate nei contagi.

«La massiccia attività di tracciamento ha permesso di individuare un numero molto alto di casi positivi: del totale, 1.706 esiti sono di ieri, mentre 138 sono riferiti ai giorni precedenti ma sono stati caricati soltanto oggi dalla rete dei laboratori – specifica il direttore generale del Welfare, Marco Trivelli -. Più della metà dei nuovi casi (1.032) sono stati registrati in provincia di Milano. Inoltre, il 92 per cento dei positivi manifesta pochi sintomi o addirittura nessuno».

Aumentano leggermente i pazienti ricoverati in terapia intensiva, in totale di 64 (+2), mentre si impenna nuovamente il dato dei ricoverati nei reparti ospedalieri ordinari, complessivamente 645 (+99). Infine, cresce ulteriormente il numero di nuovi decessi: oggi ne sono stati registrati 17 (ieri 6), cifra che aggiorna il totale delle vittime a 17.011 lombardi. Infine, sale a quota 84.415 persone (+865) il totale complessivo dei dimessi/guariti: di questi 82.893 sono guariti mentre 1.522 sono stati dimessi.

«A fronte di queste evoluzioni – sottolinea Trivelli – insieme ai direttori generali delle Ats, Asst e Irccs delle Lombardia e con i rappresentanti delle associazioni di categoria degli ospedali privati accreditati stiamo lavorando per disporre un rapido incremento della disponibilità di posti letto dedicati ai pazienti Covid, in linea con quanto prevede il Piano regionale. Sarà ulteriormente rafforzata l’attenzione della rete dei servizi e degli interventi territoriali sui cittadini più esposti: 1.212 dei positivi odierni sono persone con meno di 50 anni. Di questi, 297 sono minorenni. Bisogna quindi continuare a mantenere alta la guardia, attraverso l’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale e il mantenimento delle distanze di sicurezza». Nel dettaglio, ecco i nuovi casi positivi al Covid per ogni provincia lombarda:

  • Bergamo 46 (ieri 40)
  • Milano 1.032 (di cui 504 in città)
  • Brescia 81
  • Como 67
  • Cremona 30
  • Lecco 29
  • Lodi 23
  • Mantova 42
  • Monza e Brianza 150
  • Pavia 101
  • Sondrio 14
  • Varese 110

Anche in Italia si assiste ad un rimbalzo sia delle nuove positività sia del numero di tamponi analizzati in una singola giornata. In particolare i contagi odierni sono 7.332, a fronte di 152.196 tamponi processati. Ieri le positività erano state 5.901, ma erano stati processati 112.544 test molecolari. Complessivamente, quindi, il totale di chi è entrato in contatto con l’infezione sale a quota 372.799 persone. Aumenta ancora, anche se di poco, il numero di nuovi decessi: quelli accertati oggi sono 43 (ieri erano stati 41), cifra che aggiorna il bilancio delle vittime a 36.289 persone. Infine, risultano esserci 92.445 persone (+5.252) attualmente positive al Covid, mentre i dimessi/guariti salgono a quota 244.065 persone (+2.037).

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia