La novità

Trecento monopattini in condivisione per Bergamo (presto saranno 1400). Trattiamoli bene

L'utilizzo tramite app. Disponibili anche abbonamenti mensili

Trecento monopattini in condivisione per Bergamo (presto saranno 1400). Trattiamoli bene
Bergamo, 18 Agosto 2020 ore 17:14

A Bergamo è arrivato il primo lotto di monopattini disponibili per lo sharing. Sono trecento, diventeranno settecento nelle prossime settimane e li ha portati BIT Mobility, società con base a Verona che da un anno fa sbarcare i suoi mezzi nelle città italiane. Alla fine i monopattini saranno però 1400, quando entrerà in campo anche la seconda società ad aver vinto il bando, che contribuirà con altri settecento mezzi. Il raggio d’azione del nuovo servizio si estende su tutto il territorio del Comune di Bergamo, quartieri compresi.

Funziona tramite app. L’utilizzo funziona tramite app: i cittadini dovranno scaricare l’applicazione di BIT Mobility. registrarsi sul portale, inserire un metodo di pagamento. Dopodiché potranno sbloccare i monopattini tramite Qr Code. Al termine dell’utilizzo i mezzi  potranno essere parcheggiati nei cento stalli dedicati al parcheggio nell’area di circolazione (possono essere parcheggiati anche nei parcheggi dei motorini e delle biciclette), anche se sono previste delle aree di sosta dedicate in nove punti strategici della città (ospedale vecchio, ospedale nuovo, Colognola, Monterosso, frontiera di Bergamo prima del quartiere Baio, Valtesse, inizio Treviolo, Longuelo, Celadina, Funicolare bassa e Piazza Sant’Anna): per incentivare il parcheggio nelle aree dedicate sono previsti degli sconti. BIT Mobility ha anche un canale YouTube in cui vengono offerte spiegazioni più dettagliate sul corretto utilizzo del mezzo.

4 foto Sfoglia la gallery

 

La tariffa base del monopattino è di 95 centesimi per lo sblocco e di 14 centesimi per ogni minuto di utilizzo, ma sono previsti diversi abbonamenti: Unbitable Monthly, abbonamento mensile pensato per chi ogni giorno compie la tratta casa-lavoro, dal costo complessivo di 24,99 euro al mese e che consente di beneficiare di 2 sblocchi al giorno e 30 minuti di utilizzo giornalieri (i minuti e gli sblocchi extra sono scontati comunque del 50 per cento); Easy BIT, 5 euro complessivi per un’ora di utilizzo con sblocchi illimitati; Daily Unblock prevede invece 15 minuti gratuiti al giorno e sblocchi illimitati al costo di 3,90, mentre Weekly Unblock offre, per 9 euro e 90, 110 minuti gratuiti e sblocchi illimitati.

Per over 16. Per registrarsi all’app bisogna avere 16 anni. BIT Mobility ha disposto sul territorio tre charger e un city manager per tenere monitorata la situazione. I charger nello specifico hanno il compito di rintracciare i monopattini con la batteria scarica (hanno 40 km circa di autonomia) e provvedere alla sostituzione, oltre che di mantenere costantemente igienizzati i mezzi. L’uso del casco da bicicletta è obbligatorio per i minorenni e caldamente consigliato (ma non obbligatorio), sia da BIT Mobility, sia dalla comandante della Polizia Locale Gabriella Messina (presente alla conferenza di inaugurazione dei mezzi), anche a tutti gli altri utenti. Sempre la comandante ha spiegato alcune specifiche legate alla sicurezza stradale, tema molto sentito soprattutto dai più scettici: i monopattini sono impostati affinché non superino i 20 km orari di velocità, in modo da garantire sicurezza e corretta circolazione. Inoltre il limite di velocità nelle aree pedonali è di 6 km orari e grazie al sistema gps i monopattini rallentano nelle zone in cui il limite di velocità si abbassa; non si può circolare né con passeggeri, né con animali. In caso di scarsa visibilità bisogna indossare giubbotto o bretelle retroriflettenti.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia