vittime del covid

A Mozzo una messa per ognuno dei 48 cittadini morti. Si andrà avanti fino ad agosto

L’elenco è stato pubblicato dal mensile della parrocchia "Mozzo Comunità Viva". Ogni giorno una o più celebrazioni: ai parenti riservate le prime file, folta la partecipazione e la gente va a occupare anche la piazza

A Mozzo una messa per ognuno dei 48 cittadini morti. Si andrà avanti fino ad agosto
Mozzo e Curno, 13 Giugno 2020 ore 16:03

di Dino Ubiali

Letizia Bellezza Ottavio Bruzzese Assunta Innocenti Paolo Lorusso Andrea Lorusso Paola Sangaletti Sergio Gambirasio Amedeo Ghilardi Franco Pagani Ulderico Piazzalunga Wilma Sprefico Claudio Riva Luigi Bertacchi Stefano Barelli Luigi Oprandi Santino Ravelli Arveno Sala padre Giancarlo Nava Ornella Carissimi Angelo Gritti Benvenuto Semperboni Agostino Bonacina Walter Secomandi Giacomina Centurelli Manilia Roncalli Don Guglielmo Micheli Francesco Fassoli Giuseppina Gherardi Lisetta Rotasperti Adele Todeschini in Ferrero Gilberto Cortinovis Fabio Milani Marco Pirola Giovanni Zanini Gian Battista Locatelli Osvaldo Crippa Claudio Cortinovis Angelo Gherardi Immacolata Carluccio Alviero Belloni Edoarda Aldina Valdre’ Filippo Ubiali Flora Titta Stefania Toccagni Ferruccio Remondini Vincenzo Fasulo Sergio Gambarelli Claudio Leidi.

Il lungo elenco dei 48 defunti tra il mese di febbraio e quello di maggio è stato pubblicato sul mensile parrocchiale Mozzo Comunità Viva. Per la maggior parte, durante il periodo Covid, l’ultimo saluto è stato possibile in forma privata e ristretta nella chiesa parrocchiale o al cimitero. La parrocchia ha deciso che era doveroso nei confronti di chi ci ha lasciato in questo periodo celebrare una commemorazione specifica per ognuno di questi cari. Ogni giorno una o più celebrazioni dedicate al singolo concittadino più o meno noto che hanno visto una grande partecipazione dei parrocchiani e non solo, e che ha reso necessario molte volte, sempre secondo i protocolli di sicurezza, impegnare gli spazi antistanti la chiesa parrocchiale e la chiesa della Madonna di Lourdes, e la sala parrocchiale adiacente.

«Un ultimo saluto molto sentito dalla popolazione – commenta il parroco don Giulio Albani -. Stiamo ricordando in ogni santa messa dedicata tutti i defunti della nostra parrocchia. Stanno partecipando i parenti ai quali abbiamo riserviamo i primi banchi della chiesa, di volta in volta, ma anche molte persone che sono venute da fuori paese, anche solo per una conoscenza superficiale, ma un’occasione per partecipare al dolore dei parenti in questi mesi, come segno di profonda vicinanza. Le celebrazioni per ogni singolo defunto, visto l’alto numero, proseguiranno anche fino al mese di agosto».

Altre notizie su Mozzo a pagina 39 del PrimaBergamo in edicola fino al 18 giugno, oppure sull’edizione digitale QUI.

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia