ex cifa e pesenti bevande

A Zanica sorgerà un nuovo quartiere dove adesso ci sono capannoni abbandonati

Approvato il progetto, entro quattro mesi la firma della convenzione. Si potranno costruire fino a 160 appartamenti in dieci anni. Il consigliere Caroli: «Un’edilizia di qualità, con edifici non troppo alti, una grossa fascia verde. Ponticello sulla Morla e parcheggi»

A Zanica sorgerà un nuovo quartiere dove adesso ci sono capannoni abbandonati
Zanica, Levate e Comun Nuovo, 01 Agosto 2020 ore 16:51

di Matteo Simeone

Una piccola rivoluzione sta per essere firmata. Approvato dalla giunta il progetto relativo all’Atr5, ovvero l’ambito di trasformazione che porterà le aree dell’ex carpenteria Cifa e dell’azienda Pesenti bevande a diventare un nuovo quartiere residenziale. Il lottizzante avrà tempo dieci anni per costruire 160 nuove unità immobiliari, che dovranno sostituire i capannoni ormai vuoti. Entro quattro mesi dall’approvazione si dovrà firmare la convenzione tra Comune e privato e, quindi, i lavori potranno avere inizio. Si tratta di un’area che copre 32 mila 400 metri quadrati, oggetto di una nuova progettazione. Oltre agli appartamenti, infatti, arriveranno anche alcune opere delle quali potranno beneficiare i cittadini di Zanica.

In primo luogo, si amplierà la parte ovest di via Fermi. Le aree per farlo dovranno essere cedute al Comune entro un anno. Poi, a servizio delle abitazioni, si costruiranno 3 mila 600 metri quadri di nuovi parcheggi e 2 mila 900 metri quadrati di verde pubblico. Tutte opere che il Pgt prevede per qualunque operazione simile. Tuttavia, su una superficie di 32 mila 400 metri quadrati, la somma tra nuovi parcheggi e nuova area verde dovrebbe essere pari a 7 mila 200 metri quadri, secondo le norme del Piano. In questo caso, però, la risultante è 6 mila 500 metri quadrati circa, e il lottizzante dovrà quindi pagare 47 mila euro al Comune.

Infine, l’Amministrazione otterrà che il privato costruisca a sue spese una nuova strada che collegherà via Vegini e via Fermi. Per farlo, si renderà necessario anche costruire un ponte carrabile sul torrente Morla. E, insieme alla nuova via, il lottizzante dovrà realizzare altri 355 metri quadrati di parcheggi, corrispondenti a 27 posti auto. Posteggi che spunteranno accanto alla strada che verrà realizzata e che potranno servire il centro storico: il parcheggio più a sud, infatti, sarà a circa 200 metri in linea d’aria dalla chiesa parrocchiale.

Il consigliere di maggioranza Umberto Caroli: «Oggi questa è l’opzione migliore. Dunque, in futuro si prevede l’insediamento di una zona a carattere abitativo, puntando su edilizia di qualità, con edifici non troppo alti e una grossa fascia verde tra il Morla e i nuovi insediamenti».

L’articolo completo e altre notizie su Zanica a pagina 44 del PrimaBergamo in edicola fino al 6 agosto, oppure sull’edizione digitale QUI.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia