Cronaca
Sentenza

Abusi sulla nipote, in carcere il nonno di 73 anni

La condanna definitiva a 3 anni e 6 mesi di carcere. Alcuni episodi in provincia di Bergamo. Dopo sette anni arrestato a Pescara

Abusi sulla nipote, in carcere il nonno di 73 anni
Cronaca 06 Ottobre 2021 ore 14:37

L'arresto è avvenuto lunedì 4 ottobre scorso a Pescara: un anziano di 73 anni è stato portato nel carcere di Vasto, dopo la sentenza definitiva di 3 anni e 6 mesi per gli abusi nei confronti della nipote.

I fatti hanno avuto luogo circa sette anni fa, quando l'uomo aveva 66 anni e la nipote 11: oggi la ragazza ha 18 anni e non ha più avuto contatti con lui, da quando denunciò tutto a un insegnante.

Dopo che la minorenne aveva scritto delle attenzioni malate del nonno su un foglio, il professore aveva segnalato la vicenda al preside della scuola, che aveva avvertito le autorità facendo così scattare l'indagine: gli abusi sono avvenuti sia quando la nipote andava a far visita ai nonni a Pescara, sia quando il condannato si recava a Bergamo dai familiari. I giudici hanno ritenuto il racconto della giovane credibile, soprattutto perché emerso al di fuori del contesto familiare, tant'è che la madre sarebbe venuta a conoscenza solo in seguito della terribile verità.

La decisione è arrivata il 17 settembre, dopo il terzo grado di giudizio, con la Procura di Bergamo che ha emesso il mandato d'arresto: essendoci il reato di violenza sessuale aggravata su una minore di 14 anni, l'uomo dovrebbe scontarli tutti in cella, dato che solo condizioni particolari, come motivi di salute, permettono la sospensione della pena.