A Lurano e Arcene

Acqua azzurra nelle rogge della Bassa (ma è solo inquinamento)

Indaga la Polizia locale: «Individuata l'ipotetica origine del versamento»

Acqua azzurra nelle rogge della Bassa (ma è solo inquinamento)
18 Agosto 2020 ore 18:18

È successo di nuovo: l’acqua di diversi canali irrigui tra Lurano e Arcene, ieri, lunedì 17 agosto, è improvvisamente diventata di color blu iridescente, e poi bianca, come capitato già diverse volte anche negli anni scorsi. Si tratta dell’ennesimo caso di versamento illegale nella reticolo idrico minore della Bassa, su cui la Polizia Locale di Arcene e di Lurano sta cercando di fare chiarezza.

«Individuato ipotetica fonde di immissione». «La Polizia Locale ieri ha ricevuto diverse segnalazioni relative alla presenza di acqua colorata nei canali irrigui dei territori di Arcene e Lurano – ha spiegato l’ufficio sul proprio canale di Facebook stamattina – Insieme ai Carabinieri, Arpa e Consorzio di Bonifica è intervenuta ed ha individuato l’ipotetica fonte di immissione. È stato fatto un prelievo di acqua che sarà esaminato da Arpa e nei prossimi giorni sapremo se quello trovato è il punto di immissione. Ci sono attività di indagine in corso per risolvere il problema ed individuare le responsabilità». Come anche in passato, l’acqua diventa nel giro di poche ore di un colore blu iridescente, per poi lentamente virare verso l’azzurro-bianco man mano che la diluizione aumenta, fino a scomparire. Ancora da capire se le indagini faranno luce su eventuali responsabilità. Alcuni giorni fa, era stato il Carpineto di Morengo ad essere pesantemente inquinato, e si verificò un’importante morìa di gamberi di fiume.

Maggiori informazioni sul Giornale di Treviglio in edicola da venerdì 21 agosto.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia