Aveva 90 anni

Addio a Carlo Enea Pezzoli, chirurgo e storico sindaco di Leffe

Fu primo cittadino nelle file della Democrazia Cristiana, ma fu eletto due volte negli nni '90 anche con la Lega. Uomo di grande cultura, animava la vita sociale.

Addio a Carlo Enea Pezzoli, chirurgo e storico sindaco di Leffe
Val Seriana, 16 Marzo 2020 ore 15:03

Un uomo che per decenni, in Val Gandino, ha rappresentato una vera e propria istituzione. È morto a Leffe, all’età di 90 anni, il prof. Carlo Enea Pezzoli, più volte primo cittadino del comune laniero.

Medico chirurgo, classe 1929, Pezzoli era persona di grande cultura, e aveva il gusto per la polemica mai banale quale strumento di confronto anche culturale per l’intera comunità. Celebri negli anni i suoi interventi in punta di citazione, nel corso di stagioni che l’hanno visto profondamente legato al suo paese e alla Val Gandino, prima fra le file della Democrazia Cristiana (per la quale fu sindaco) e successivamente (negli anni ’80) in quelle del Partito Socialista. Negli anni ’90 sposò la causa della Lega bossiana dei primi anni e fu eletto sindaco per due volte, nel 1993 e nel 1997. Fu invece sconfitto (quando era candidato alla carica di vicesindaco) nel 2002.

È stato attore attivo della vita locale, attento interprete dei tempi, dell’evoluzione della politica, dell’economia e del costume su cui amava intervenire con articolate lettere ed interventi sui giornali locali e nazionali. «Resteranno in mente le “sue battaglie” politiche – ha scritto su Facebook l’ex primo cittadino Giuseppe Giuppi Carrara -, i suoi scritti pungenti verso i rivali (me compreso). Ma oggi, seppur Enea dichiarasse di essere ateo ed avesse passione per la matematica, nel Paradiso dei Sindaci ci sarà un angelo in più».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia