Nembro

Aggredì la madre per la droga: condannato a 2 anni di carcere

Le aveva chiesto del denaro per comprare stupefacenti: al suo rifiuto l'aggressione

Aggredì la madre per la droga: condannato a 2 anni di carcere
Cronaca Val Seriana, 24 Giugno 2021 ore 12:43

La vicenda ha avuto luogo lo scorso dicembre 2020: un 45enne di Nembro, tossicodipendente, aveva chiesto per l'ennesima volta alla madre 66enne dei soldi, 50 euro, per poter comprare della cocaina. Tuttavia lei, vedova da qualche anno e alla prese con i problemi del figlio, in preda all'esasperazione si era rifiutata di darglieli.

A quel punto era scattata l'aggressione dell'uomo, con minacce e spintoni, che hanno costretto la donna a chiedere aiuto per evitare il peggio. Da qui l'intervento dei carabinieri di Albino, che appena allertati sono arrivati sul posto e hanno tratto in arresto l'uomo, effettuando anche la ricostruzione dei fatti.

Ieri (mercoledì 23 giugno) è arrivata la sentenza della giudice Alessia Solombrino, che ha condannato l'imputato a 2 anni di carcere per tentata estorsione, riconoscendo l’aggravante del reato commesso nei confronti di un genitore sopra i 65 anni di età e senza concedere la sospensione della pena.

Tuttavia gli è stato riconosciuto lo sconto di un terzo della pena, per via del giudizio immediato richiesto dalla pm Carmen Santoro, mentre la perizia psichiatrica ha riconosciuto la facoltà dell'uomo di intendere e volere al momento dell'aggressione.