a verdello

Allestisce l’auto come un magazzino della droga: in carcere spacciatore marocchino

La Squadra Mobile di Bergamo ha sequestrato 204 involucri di cocaina e la somma di 5.820 euro, che erano stati nascosti nelle portiere e nelle pulsantiere

Allestisce l’auto come un magazzino della droga: in carcere spacciatore marocchino
16 Ottobre 2020 ore 12:49

Aveva allestito l’automobile come un vero e proprio magazzino della droga, tanto che la Polizia ha trovato nascoste al suo interno oltre 200 dosi di cocaina e circa 6 mila euro in contanti derivanti dall’attività di spaccio. Nel pomeriggio di ieri, giovedì 15 ottobre, la Squadra Mobile ha arrestato B. N., cittadino marocchino classe 1983, irregolare sul territorio nazionale e con precedenti specifici. Gli agenti della Sezione antidroga, avendo da tempo notato un insolito andirivieni di tossicodipendenti e soggetti gravitanti nel sottobosco degli stupefacenti nella zona di via Papa Giovanni XXIII a Verdello, hanno concentrato la loro attenzione sul 37enne, già noto agli investigatori.

L’uomo, nonostante fosse solito spostarsi al volante di una Fiat Brava bianca, si è avvicinato spesso ad una Fiat Punto grigia parcheggiata nella zona senza alcun apparente motivo, insospettendo gli agenti di pattuglia. Durante i controlli la Polizia ha trovato il 37enne in possesso di un involucro termosaldato contenente cocaina e 135 euro in contanti. La perquisizione della Brava e, soprattutto, della Punto, di cui aveva le chiavi e che teneva parcheggiata in zona, hanno portato alla luce ulteriori 204 involucri di cocaina (per un peso complessivo di 134,5 grammi), alcuni dei quali nascosti nelle portiere e nelle pulsantiere, e la somma di 5.820 euro, provento dell’attività di spaccio. L’uomo è stato portato nel carcere di via Gleno.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia