Cronaca
Per pochi spiccioli

Ancora baby gang in azione a Romano: ragazzino delle medie pestato e rapinato

I fatti prima di Pasqua. L'aggressione è avvenuta all'oratorio e si è trasformata in una rissa. È intervenuto anche il sindaco

Ancora baby gang in azione a Romano: ragazzino delle medie pestato e rapinato
Cronaca 25 Aprile 2022 ore 14:50

Ancora baby gang in azione a Romano di Lombardia. A raccontarlo, i colleghi di PrimaTreviglio e l'edizione del settimanale Romanoweek, in edicola questa settimana. I fatti risalgono a prima di Pasqua, quando un ragazzino delle medie è stato pestato e rapinato per pochi spiccioli da alcuni suoi coetanei.

Il giovane stava passando un tranquillo giorno di vacanze in paese quando si è ritrovato vittima di un'azione criminale, perpetrata da un gruppetto di pari età. Era nel cortile dell'oratorio San Filippo Neri quando tre ragazzotti gli si sono avvicinati minacciosi, ordinandogli di consegnare tutto il denaro che aveva in tasca. Di fronte al netto rifiuto, il branco è passato alla violenza, percuotendolo di fronte ad altri coetanei. Ma l’azione violenta non è passata inosservata, tanto che i presenti che hanno assistito alla scena sono intervenuti, scatenando una baruffa generale.

La rissa sotto il Municipio, interviene il sindaco

Il gruppo, numeroso, si è così spostato dal cortile dell'oratorio a piazza Longhi, continuando la rissa sotto le mura del Municipio. Il ragazzo aggredito per denaro è riuscito a divincolarsi e chiamare la madre, che prontamente ha avvertito le forze dell'ordine. Così come ha fatto il primo cittadino Sebastian Nicoli, che, allertato dalle urla provenienti dalla piazza, si è affacciato alla finestra del suo ufficio e ha lanciato l'allarme.

Identificati dalla Locale

Alla vista delle forze dell'ordine, il branco di giovani si è dileguato. I militari sono però riusciti a risalire al primo gruppo di aggressori, che sono stati così identificati. L’episodio ha riacceso i riflettori sul problema della violenza giovanile in città.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter