Alla faccia dell'isolamento

Aperitivo in sei nel cortile condominiale (e uno doveva essere in quarantena)

A finire nei guai sono stati sei giovani tra i trenta e i trentacinque anni. Uno è stato denunciato, gli altri sanzionati

Aperitivo in sei nel cortile condominiale (e uno doveva essere in quarantena)
09 Aprile 2020 ore 09:00

Nell’ambito della intensa attività di controllo messa in campo dai carabinieri del comando provinciale di Brescia e della Compagnia di Salò, i militari della Stazione di Gavardo hanno effettuato un intervento presso un condominio del territorio di competenza, dove era stato segnalato un assembramento di persone. Ne parla PrimaBrescia.

In sei a fare l’aperitivo nel cortile condominiale. I carabinieri, giunti immediatamente sul posto, hanno trovato sei giovani tra i 30 e i 35 anni intenti a godersi un aperitivo nel giardino condominiale, in palese violazione del divieto di assembramento. Tra di loro una persona, l’unica a indossare la mascherina, aveva l’obbligo di quarantena perché positiva al Covid-19. Il gruppo non ha fornito alcuna giustificazione per il comportamento. Cinque giovani sono stati sanzionati amministrativamente con 400 euro di multa a testa, mentre il soggetto positivo è stato denunciato all’Autorità giudiziaria per la violazione dell’obbligo di isolamento in quarantena.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia