decreto rilancio

Arriva il bonus vacanze: chi ne ha diritto, come è suddiviso e come richiederlo

Si tratta del contributo previsto dal Governo e destinato agli italiani con cui si punta a dare una spinta al settore pesantemente colpito dall’emergenza sanitaria

Arriva il bonus vacanze: chi ne ha diritto, come è suddiviso e come richiederlo
18 Giugno 2020 ore 12:49

Arriva il “bonus vacanze”, il contributo previsto dal Decreto Rilancio con cui il Governo punta a dare una spinta al settore del turismo, pesantemente colpito dall’emergenza sanitaria. Il contributo potrà essere utilizzato dall’1 luglio al 31 dicembre per pagare i servizi offerti da diverse tipologie di strutture ricettive: non soltanto alberghi e hotel, ma anche agriturismi e bed & breakfast. Attenzione però: per ottenere il bonus è necessario pagare direttamente la struttura alberghiera, agenzie di viaggio o tour operator. Ciò significa che se si prenota la vacanza attraverso siti web o portali non si potrà usufruire dell’agevolazione.

Come è suddiviso il bonus. Il valore massimo del finanziamento è di 500 euro se il nucleo familiare è composto da più di due persone. Si riduce a 300 euro per le coppie e a 150 euro per i single. Possono fare domanda del contributo tutte le famiglie con un Isee inferiore ai 40mila euro all’anno.

Modalità di utilizzo. L’80 per cento del bonus si ottiene come sconto al momento del pagamento. Il 20 per cento restante si ottiene invece come detrazione di imposta al momento della dichiarazione dei redditi. Il bonus viene concesso in formato digitale e deve essere speso in un’unica soluzione in una sola struttura ricettiva da un solo componente del nucleo familiare (anche diverso da chi ha effettuato la richiesta). Le spese dovranno essere documentate con una fattura o uno scontrino con indicato il codice fiscale di chi intende beneficiare del contributo. Per utilizzare il bonus, infine, è necessario verificare preventivamente che la struttura aderisca all’iniziativa.

Come richiederlo. È necessario essere in possesso dell’attestazione Isee. Inoltre ci si dovrà dotare di un’identità digitale Spid o della Carta d’identità elettronica (Cie). A questo punto basterà scaricare sul proprio smartphone l’applicazione dei servizi pubblici IO, gestita da PagoPA Spae. Una volta fatta la richiesta dall’applicazione si riceverà la comunicazione dell’attivazione del bonus. Quindi, dalla sezione pagamenti dell’app, sarà possibile visualizzare un Qr code da comunicare all’albergatore al momento del pagamento della vacanza.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia