Cronaca
la sentenza

Assolto in primo grado, primario del Papa Giovanni condannato in appello per peculato

Antonino Cassisi è stato condannato dai giudici della Corte d'Appello a un anno e otto mesi con pena sospesa

Assolto in primo grado, primario del Papa Giovanni condannato in appello per peculato
Cronaca Bergamo, 09 Febbraio 2022 ore 11:23

La sentenza di primo grado lo aveva assolto. Il parere dei giudici della Corte d’Appello, però, è stato differente da quello dei colleghi, tanto che hanno condannato il primario dell’ospedale Papa Giovanni XXIII Antonino Cassisi a un anno e otto mesi con pena sospesa per peculato.

Come riporta CorriereBergamo, la Corte ha anche chiesto che gli atti vengano trasmessi in Procura, per valutare se ci siano gli estremi per indagare per stalking (eventuale reato che sarebbe già prescritto). Questo perché il capitolo centrale del processo che lo vedeva imputato riguarda le presunte vessazioni denunciate dall’ex collega Paolo Amaddeo.

I giudici hanno confermato l’assoluzione per i reati riguardanti il falso e l’abuso d’ufficio, ma hanno riformulato il verdetto in merito alla presunta mancata corresponsione all’ospedale della percentuale degli incassi per visite mediche effettuate privatamente. Per questo reato era stata condannata a un anno anche la sua segretaria. Ora gli avvocati difensori dell’imputato attendono di leggere le motivazioni della sentenza d’appello, prima di valutare un eventuale, anche se probabile, ricorso in Cassazione.

Seguici sui nostri canali