Menu
Cerca
l'annuncio del Pirellone

AstraZeneca, in Lombardia si riparte con le vaccinazioni venerdì 19 marzo alle 15

Confermate tutte le convocazioni fissate per domani dopo le 15, annullate invece quelle precedenti a questo orario che saranno riprogrammate. La vicepresidente Moratti: «Recupereremo entro una settimana gli oltre 30.000 appuntamenti rinviati nei tre giorni di sospensione»

AstraZeneca, in Lombardia si riparte con le vaccinazioni venerdì 19 marzo alle 15
Cronaca 18 Marzo 2021 ore 19:51

Dopo le rassicurazioni dell’Ema arriva anche il via libera da parte dell’Aifa. «Le vaccinazioni con AstraZeneca potranno riprendere a partire da domani, venerdì 19 marzo, alle 15 – annuncia la vicepresidente regionale Letizia Moratti -. Pertanto tutte le convocazioni fissate per domani dopo le 15, sono confermate. Sono invece annullate quelle precedenti a questo orario, che saranno ricalendarizzate insieme agli oltre 30 mila appuntamenti sospesi in via cautelare».

Adesso quindi si punta a recuperare nel più breve tempo possibile il ritardo accumulato, nella speranza che i cittadini si presentino nelle sedi vaccinali e non si tirino indietro per eventuali timori che comprometterebbero la campagna massiva.

In Lombardia si devono recuperare oltre 30 mila appuntamenti

In Lombardia erano state programmate circa 12 mila vaccinazioni al giorno con AstraZeneca. Stando alle simulazioni eseguite, il Pirellone punta a recuperare entro una settimana gli oltre 30.000 appuntamenti rinviati nei tre giorni di sospensione.

«Da domani saranno inviati gli sms di riprogrammazione degli appuntamenti rinviati, che saranno inseriti gradualmente nel nuovo calendario – aggiunge Letizia Moratti -. Sono soddisfatta per la conclusione positiva e siamo pronti a ripartire. Lo facciamo con fiducia, le rassicurazioni che abbiamo avuto su AstraZeneca sono fondamentali perché per vaccinare la popolazione lombarda entro l’estate non si può prescindere dalla disponibilità di tutti i vaccini».

L’appello ai cittadini

«Abbiamo intrapreso una fase fondamentale di questa battaglia contro la pandemia, adesso è determinante il convincimento di tutti – evidenzia la vicepresidente lombarda -. Un approccio psicologico positivo nei confronti dei vaccini da parte di ognuno di noi può essere decisivo per vincere il Covid».

La direttrice dell’Agenzia europea dei medicinali Emer Cooke ha infatti ribadito in conferenza stampa che il vaccino AstraZeneca è sicuro, efficace, che i «benefici sono superiori ai rischi e vengono escluse relazioni tra casi di trombosi e la somministrazione dei sieri».

«Vincere il Covid è fondamentale per permettere al nostro Paese di superare la crisi sanitaria – conclude Letizia Moratti -, consentire la ripartenza economica e riappropriarci della nostra vita a livello sociale. I vaccini sono la nostra principale arma contro il coronavirus, non possiamo fermarci proprio ora».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli