Cronaca
Mercato in fermento

Atalanta, arrivederci Moralez Raggiunto l'accordo col Leon

Atalanta, arrivederci Moralez Raggiunto l'accordo col Leon
Cronaca 31 Dicembre 2015 ore 02:00

«Benvenuto Frasquito, Maxi Moralez è un nuovo giocatore della nostra squadra». L’annuncio arriva direttamente dal profilo Twitter del Leon, club messicano che non ha mai fatto segreto di essere sulle tracce dell’esterno argentino di proprietà dell’Atalanta. Si è arrivati così alla conclusione della trattativa che da alcuni giorni stava interessando i due club: la notizia è rimbalzata poco dopo la mezzanotte, tra il 30 e il 31 dicembre, ripresa poi anche dai maggiori portali d’informazione sportiva, a partire da quello dell’esperto di mercato di Sky Gianluca Di Marzio. Al momento, mancano soltanto le firme per sancire gli accordi, ma l'ottimismo con cui la squadra messicana ha annunciato il trasferimento lascia intendere che sia soltanto questione di ore. Si parla di una cifra vicina ai 4 milioni di dollari, stando a quanto riportato da fonti messicane.

 

 

L'intervista alla tv messicana. Un addio, quello del Frasquito, che era nell’aria già da alcuni giorni, dopo che già quest’estate il 28enne ex-Velez stava per lasciare Bergamo verso il club arabo dell’Al Ittihad. Allora fu la moglie del giocatore a fermare tutto, stavolta invece no. Così Moralez saluta l’Atalanta lasciandosi alle spalle 5 stagioni piene di sorrisi e applausi, con 143 presenze e 18 gol dalla sua. Come detto, già da alcuni giorni le indiscrezioni circolavano sui giornali, avvalorate poi da alcune dichiarazioni rilasciate dallo stesso argentino ad una trasmissione televisiva messicana, Azteca Bajio, e riprese dal portale am.com.mx. Il folletto ha parlato con molta schiettezza del futuro confermando il contatto con l’ex genoano Boselli che gioca proprio nel Leon. «Mi sono messo in contatto con lui per capire un po’ meglio la realtà di Leon. Ho chiesto della squadra, di come si vive e ho cercato di avere più informazioni possibili per poter prendere poi una decisione. Il suo aiuto mi è parsa una ottima opportunità, sicuramente meglio parlare di persona con chi già vive quella realtà piuttosto che cercare su internet».

I media messicani parlavano addirittura di come fosse stato Boselli a convincere Moralez al trasferimento, e, a ieri, era lo stesso Maxi a spiegare così la situazione: «Con i miei agenti ho parlato e per il contratto c’è accordo – ha confermato anche ad Espn - ma dipende tutto da quello che vorranno fare le società. Sappiamo che ci sono dei contatti in corso e che stanno discutendo, dipende tutto dal loro accordo. Personalmente mi intriga la possibilità di giocare nella Lega Messicana. Alla mia età devo valutare ogni proposta e quella del Leon è importante anche per la mia famiglia».

 

?????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????

 

Chi sono i messicani del Leon. Il Leon è una società calcistica della massima divisione messicana fondata nel 1944, chiamati “Los Esmeraldas” per via delle casacche verde smeraldo. I calciatori rappresentano una importante città del Messico centrale situata a 1800 metri di altitudine e con 1 milione e mezzo di abitanti. Il tecnico è Juan Antonio Pizzi, un passato importante da giocatore con le casacche tra le altre di Porto e Barcellona. Nella sua storia il Leon ha vinto 7 scudetti, l’ultimo titolo risale al torneo di Clausura del 2014 e il prossimo mini campionato (come avviene in molti altri paesi latini, anche in Messico si giocano due tornei di 6 mesi denominati “Apertura” e “Clausura”) inizierà il 9 gennaio. Scorrendo la rosa a disposizione del tecnico Pizzi, ci sono alcuni nomi conosciuti al pubblico italiano. Il capitano è Mauro Boselli, che in passato ha giocato con le maglie di Genoa e Palermo: se in Italia segnò solo 2 reti in 15 presenze, in Messico si è riscoperto bomber e capitano. In rosa c’è anche l’ex Lazio Novaretti (difensore) e le ultime voci di mercato raccontano di un interesse per un altro argentino dei biancocelesti, Gentiletti (difensore), scontento del suo utilizzo a Roma e in procinto di lasciare l’Italia. In rosa, il Leon può contare anche su Guillermo Burdisso, fratello del più noto centrale del Genoa, con un passato lui stesso in Italia, nelle file della Roma.