La gara del 21 febbraio

Atalanta-Fiorentina, riecco gli ultras La Curva Pisani riapre a tutti i tifosi

Atalanta-Fiorentina, riecco gli ultras La Curva Pisani riapre a tutti i tifosi
Cronaca 12 Febbraio 2016 ore 07:30

La notizia era nell’aria e adesso è ufficiale: in occasione di Atalanta-Fiorentina allo stadio Comunale tutto tornerà alla normalità. I tifosi in possesso di voucher Curva Pisani (circa 600) potranno tornare regolarmente al proprio posto e anche i biglietti del settore più caldo dello stadio saranno acquistabili senza la limitazione della vendita ai soli possessori di Dea Card. La decisione è stata ratificata nella determinazione numero 06/2016 adottata dall’Osservatorio sulle Manifestazioni Sportive e come si legge nel comunicato ufficiale l’unica limitazione che pende sulla gara è la possibilità per i tifosi ospiti della Fiorentina di acquistare il tagliando solo se in possesso della tessera del tifosi viola.

La determinazione. In dettaglio si legge: «Per gli incontri di calcio, “Bologna – Juventus”, “Atalanta -Fiorentina”, “Napoli – Milan”, “Modena – Brescia”, “Lecce – Foggia” e “Maceratese – Ancona”, connotati da elevati profili di rischio, per i quali non appare necessario il rinvio alle valutazioni del CASMS, dovranno essere  adottate, in sede di G.O.S., particolari misure organizzative, tra le quali si suggeriscono: sospensione delle facilitazioni per i sostenitori ospiti previste al punto T1.2 delle misure varate dalla Task Force, anche in relazione alle iniziative di fidelizzazione previste dal punto T2.1 e conseguente vendita dei tagliandi, per i sostenitori ospiti, ai soli sottoscrittori dei programmi di fidelizzazione;  implementazione del servizio di stewarding;  implementazione dei servizi di controllo, nelle attività di prefiltraggio e filtraggio, con particolare riferimento alla corrispondenza delle generalità indicate sul biglietto e quelle dell’utilizzatore; scambio di informazioni e stretto raccordo tra i Supporter Liaison Officer delle società interessate».

Cosa aveva deciso il Casms. Dunque, dopo due partite (quelle contro Sassuolo ed Empoli) senza il nocciolo più caldo della tifoseria atalantina, si chiude la sospensiva voluta dal Casms per i possessori di Voucher della Curva Pisani. La decisione, presa in seguito agli incidenti scoppiati vicino al centro della città (quindi lontani dallo stadio) dopo Atalanta-Inter dello scorso 16 gennaio e causati da una quarantina di violenti, era da subito apparsa come una punizione diretta agli ultras, ma ha penalizzato fortemente anche chi ad inizio stagione aveva semplicemente scelto di non sottoscrivere la Dea Card a favore di un Voucher valido per 19 partite, nominale e regolarmente autorizzato dal Ministero.

Settore ospiti solo per i tesserati. La sfida contro i Viola, rispetto alle ultime due partite interne, ha certamente connotati di rischio diversi e infatti si è deciso (senza attendere ulteriori decisioni del Casms) di limitare l’accesso al settore ospiti ai soli possessori della Tessera del Tifoso: la tifoseria gigliata più accesa, composta da tutti coloro che ogni domenica sostengono la squadra dalla Curva Fiesole del Franchi, non sarà dunque a Bergamo.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli