Treviglio

Bar aperto nonostante le restrizioni: «Le multe? Non le paghiamo»

I gestori del locale trevigliese "Al solito posto" di via Terni hanno deciso di aderire alla protesta social "Ioapro"

Bar aperto nonostante le restrizioni: «Le multe? Non le paghiamo»
Cronaca 11 Marzo 2021 ore 02:28

Hanno deciso di tenere aperto il bar nonostante le restrizioni. Succede a Treviglio, dove Rachele Carioni, titolare del bar “Al solito posto” di via Terni, assieme al marito Marco Novaria e al figlio Andrea, hanno deciso di aderire alla protesta social “#Ioapro”. “Mi hanno già fatto due verbali da 400 euro e ordinato di chiudere – ha spiegato la barista – Ma io ho fatto ricorso e non pago. Continuerò ad aprire normalmente”.

Intervista completa sul Giornale di Treviglio in edicola venerdì 12 marzo.