Per la festa di San Giovanni

Barack e Michelle Obama ospiti di Clooney e Amal sul lago di Como

Barack e Michelle Obama ospiti di Clooney e Amal sul lago di Como
18 Giugno 2019 ore 11:44

Hanno scelto il weekend più spettacolare, quello che precede la festa di San Giovanni e che prevede la tradizionale festa di fuochi artificiali sull’Isola Comacina: uno spettacolo che richiama ogni anno migliaia e migliaia di curiosi con il naso all’insù, sia in terra che sulle barche. La coppia regina del Lago, George e Amal Clooney con i loro due figli gemelli, quest’anno in occasione della festa avranno come ospiti una coppia presidenziale: Barack e Michelle Obama insieme alle loro due figlie Sasha e Malia. La notizia non è ufficiale ma a Laglio, il paese che dal 2002 è stato scelto dalla star americana per le sue vacanze, sanno quando c’è qualcosa di speciale nell’aria. Sono già scattati i primi provvedimenti per garantire sicurezza e privacy nella zona di Villa Oleandra. Il parcheggio pubblico vicino a Villa Clooney sarà infatti chiuso per tutto il prossimo weekend. Gli Obama arriveranno con aereo privato a Linate venerdì provenienti dalla Provenza (non male la vita da ex presidenti…). Poi in auto verso il lago, dove sono attesi nella meravigliosa villa che i Clooney custodiscono con grande gelosia. I dettagli sulla sicurezza dei suoi ospiti sono nelle mani degli esperti del ministero degli Interni: per una curiosa coincidenza quindi Matteo Salvini, appena rientrato dell’America dove ha fatto aperta dichiarazione di fede trumpiana, si trova a doversi occupare della sicurezza di una bandiera dell’America antitrumpiana, vale a dire Barack Obama.

 

 

Clooney è una miniera d’oro per il Lago di Como, con l’illuminazione mediatica globale che contrassegna ogni suo battito di ciglia. Per questo le autorità ne hanno preservato con cura la privacy, facendo barriera sia da terra che da lago all’assalto dei curiosi. Addirittura, subito dopo il suo arrivo a Villa Oleandra il Comune ha approvato un regolamento ad hoc a tutela della privacy dell’attore che vieta la sosta delle persone nelle immediate vicinanze dell’ingresso della villa (anche via lago).

 

 

Del resto l’attore non è il primo inquilino americano di questa meravigliosa casa che degrada sul lago e le cui origini risalgono al 1720. Lui l’aveva infatti comperata dagli eredi di un miliardario a stelle e strisce, John Heinz, noto per essere stato il «re del Ketchup». La folgorazione di Clooney per la villa è cosa raccontata tante volte, come si trattasse di un novello Ulisse, piantato in asso dalla sua Harley Davidson sulle strade del Lago di Como. a offrire aiuto allo spaesato George Clooney, piantato in asso dalla sua Harley-Davidson proprio davanti ai cancelli della villa. L’attore americano, impegnato in un giro attraverso le Alpi a bordo della sua moto, si era innamorato a prima vista di Villa Oleandra, soprattutto del panorama mozzafiato che si poteva ammirare dalle sue finestre, e in breve tempo decise di acquistarla per circa 10 milioni di dollari. Ne 2004 ha deciso di allargarsi e ha comperato anche la contigua Villa Margherita, costruzione in stile liberty, comunicante con Villa Oleandra attraverso il ponticello di Riva Soldino. Poesia pura, anche per un americano…

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia