Sport e politica

Belotti, (dis)avventure da onorevole Mi hanno invitato al Roma club

Belotti, (dis)avventure da onorevole Mi hanno invitato al Roma club
Cronaca 30 Luglio 2018 ore 05:00

Nella prima puntata di questa sconcertante rubrica avevo scritto che l’aula di Montecitorio mi sembrava uno stadio. In queste settimane però è arrivata la conferma: a riprova che la visione dell’aula della Camera come una curva da ultrà non è solo frutto di una mente mononeuronica con una consistenza cerebrale pari alla cappella di fiammifero come quella dello scrivente, discendente della tribù dei gallo cenomani (una volta si diceva testa di c..., ora che siamo nel tempio del politically correct è meglio usare termini edulcorati), sono le varie richieste di adesioni agli onorevoli club delle squadre di calcio.

Perché qui il calcio supera i partiti: se in aula ti prendi a insulti e a legnate (con tanto di analisi dei filmati per procedere al daspo dei partecipanti alle risse!), poi magari un’ora dopo, alla riunione del club, ti trovi a fare un brindisi con chi ti eri preso a spintoni nell’emiciclo. I primi che si sono fatti vivi sono stati quelli del Roma Club Montecitorio. I deputati della Lupa (da non confondersi con la mitica Lupa di bergamasca memoria che, nella sua trentennale gloriosa carriera negli Anni Sessanta, Settanta e Ottanta, allietava, con indimenticabili esperienze, le libere uscite degli “affamati” ragazzi di naja alla Montelungo e dispensava momenti di sollazzo a qualche orobico di bocca buona, anzi molto buona) hanno inondato le mail dei 945 parlamentari italici con una lettera dal titolo “Unisciti a noi!”.

Immaginate come possa essersi sentito un umile onorevole, cresciuto tra le truppe barbariche orobiche guidate da gloriosi comandanti come ol Bocia, ol Baffo, ol Gigi Ross, ol Gigi Lucertola, ol Gigi Dromedare (e altri Gigi con mammiferi vari) e ora spedito ai piedi del Colosseo, di fronte all’invito “Unisciti a noi!” del Roma Club che fu di Andreotti e D’Alema. E ti scrivono pure: «Il nostro Roma club è uno dei più attivi della capitale nell’organizzazione...»

 

Per leggere l’articolo completo rimandiamo a pagina 8 di BergamoPost cartaceo, in edicola fino a giovedì 2 agosto. In versione digitale, qui.