«Olimpia società ambiziosa»

Caloni, sera di festa con sorpresa Il nuovo allenatore è Spanakis

Caloni, sera di festa con sorpresa Il nuovo allenatore è Spanakis
Cronaca 21 Maggio 2018 ore 06:30
[Foto di Luca Giuliani]

 

In casa Caloni Agnelli Bergamo, sabato 19 maggio sarebbe dovuto essere il gran giorno della festa di fine stagione, andando così a chiudere un campionato che ha visto l’Olimpia venire eliminata dalla Monini Spoleto nella semifinale playoff e perdere la finale di Coppa Italia contro la Ceramica Scarabeo Roma. Invece la dirigenza bergamasca ha voluto fare di più: durante la serata, che ha visto premiate anche le formazioni del settore giovanile ed è stata allietata musicalmente da Ruggero de I Timidi, è arrivato a sorpresa l’annuncio di Alessandro Spanakis nelle vesti di nuovo allenatore, che quindi succederà a Gianluca Graziosi, in procinto di passare in Superlega sulla panchina di Ravenna.

 

 

Spanakis è reduce dalle ultime tre stagioni in A2, le prime due a Civita Castellana e l’ultima con Roma. «Nel giro di un biennio, l’Olimpia è riuscita a costruirsi un nome importante e credibile in questa categoria – spiega il tecnico che compirà 40 anni il prossimo 1 agosto -, e per noi allenatori questa società è diventata un punto di riferimento e una piazza da guardare con molta attenzione. Io ero alla ricerca di un club organizzato e ambizioso, quindi dopo la prima telefonata con Vito Insalata ho deciso di affrontare questa nuova esperienza e in breve tempo abbiamo trovato l’accordo. So di essere arrivato in un ambiente che, nel tempo, ha voglia di migliorarsi e sono qui perché anch’io voglio crescere con loro. Per me essere qui è una grande sfida, ma è anche una responsabilità che accetto. Fare meglio dell’ultimo biennio non è certo cosa facile, ma noi vogliamo provarci costruendo una squadra che possa regalare ancora tante gioie al pubblico». Gioie che potremmo chiamare promozione? «Attualmente è il mio sogno nel cassetto. Andare in Superlega con la Caloni Agnelli sarebbe il massimo», chiude il tecnico che ha sottoscritto un accordo biennale.

L’annuncio dell’ex tecnico della Ceramica Scarabeo Roma fa seguito a quello del palleggiatore Fernando Garnica, ufficializzato solamente qualche giorno fa. «Nei vari colloqui effettuati abbiamo parlato anche di questo aspetto – prosegue Spanakis – e mi hanno trovato d’accordo sulla scelta. È un regista esperto, integro fisicamente e, da quel che mi hanno riferito, sarà un elemento molto importante anche all’interno dello spogliatoio. Ora tassello dopo tassello cercheremo di costruire un roster equilibrato pensando alla sostituzione di Pierotti sempre che decida di andar via (l’azzurrino era a Bergamo in prestito e su di lui c’è il forte interesse di Monza, ndr)».

4 foto Sfoglia la gallery

E le affermazioni di Spanakis sul progetto societario trovano conferme anche nelle parole dei due presidenti Nicola Caloni e Angelo Agnelli: «Faremo il massimo per costruire un gruppo che possa essere ancora protagonista in A2. Non partiremo per vincere ad ogni costo, ma per crescere ancora. Queste però saranno valutazioni che potremo fare solo fra qualche settimana, quando capiremo meglio come sarà strutturato il nostro campionato (lunedì 21 in Lega è prevista una riunione per definire l’utilizzo degli extracomunitari e per capire quale format avrà la nuova A2, ndr) e capire quali saranno le nostre avversarie».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli