A rischio i posti di lavoro

Centri commerciali chiusi nel week-end, appello a Regione: «Ci mettete in ginocchio»

Roberto Zoia, presidente del Consiglio nazionale centri commerciali: «Una nuova chiusura in Lombardia durante i fine settimana rischia di generare una situazione drammatica dal punto di vista occupazionale»

Centri commerciali chiusi nel week-end, appello a Regione: «Ci mettete in ginocchio»
20 Ottobre 2020 ore 13:23

Nel provvedimento di Regione in arrivo che prevede l’imposizione di un coprifuoco notturno (e sul quale ci sono ancora aperte diverse domande), ci sarà anche l’obbligo di chiusura dei centri commerciali durante i fine settimana. Una prescrizione che, come prevedibile, ha portato alla reazione di Roberto Zoia, presidente del Consiglio nazionale dei centri commerciali.

«Abbiamo appreso in queste ore di un’ipotesi di ordinanza della Regione Lombardia per la chiusura il sabato e la domenica degli spazi della media e grande distribuzione, tra cui i centri commerciali – dichiara Zoia attraverso una nota stampa -. Vogliamo ribadire con forza che la sicurezza è sempre stata al primo posto nelle nostre strutture, fin dall’inizio del lockdown, nel corso del quale abbiamo comunque garantito agli italiani i servizi di prima necessità, applicando da subito protocolli di sicurezza rigorosissimi. Quando poi i centri commerciali hanno riaperto tutte le attività, abbiamo ampliato le misure già implementate per tutelare al massimo la salute dei lavoratori, dei commercianti, dei fornitori e dei clienti. Da maggio a oggi, si è iniziato a intravedere qualche segnale incoraggiante di ripresa, risultato di sforzi immensi fatti dall’intero settore. Una nuova chiusura dei centri commerciali in Lombardia durante i week-end, che rappresentano il maggior introito, ossia circa il 20-30 per cento del fatturato settimanale, e vedono il maggior livello di occupati, rischierebbe di porre un brusco freno a questo graduale percorso di recupero e mettere definitivamente in ginocchio un numero importante di attività commerciali in affanno ormai da mesi, generando una situazione drammatica dal punto di vista occupazionale. Si tratta di una proposta che ci preoccupa enormemente, considerato che proprio la Lombardia rappresenta almeno il 20 per cento dei circa 140 miliardi di euro di fatturato che l’intero settore dei centri commerciali, incluso l’indotto, realizza annualmente nel territorio nazionale con 783.000 posti di lavoro».

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia