L'addio

Chi era il camionista di Calcinate morto nello schianto con un altro tir

Domenico Schinello era arrivato vent'anno fa dalla Calabria. Lascia la moglie e il figlio di 10 anni

Chi era il camionista di Calcinate morto nello schianto con un altro tir
Cronaca 15 Luglio 2021 ore 02:05

Il camionista di Calcinate che ha perso la vita ieri, mercoledì 14 luglio, in un incidente sull’autostrada A21 Brescia-Piacenza - alle 4.20 del mattino, fra Manerbio e Pontevico - è Domenico Schinello, 47 anni, nativo di Dinami, in provincia di Vibo Valentia, Calabria. Lavorava come autista per un’azienda di trasporti che faceva da vettore esterno alla Italtrans di Albano Sant’Alessandro. Stava consegnando merce per la grande distribuzione quando si è scontrato con un altro camion che viaggiava nella stessa direzione (Cremona).

Schinello si era trasferito nella Bergamasca una ventina d’anni fa. Lascia la moglie Felicia, rumena, e un figlio di dieci anni. Era residente nella località Bettole, alla periferia di Calcinate, in via Beretta. Lavorava per la famiglia e per pagare il mutuo della casa. Ad agosto sarebbe andato in vacanza con la famiglia nella terra d’origine, come fanno tanti emigranti del sud Italia.

Schinello è finito contro un bilico che trasportava sabbia, fermo sulla prima corsia. L’impatto è stato violentissimo: il 47enne è rimasto incastrato nella cabina. L’autista 34enne del mezzo pesante tamponato è rimasto ferito in modo lieve. Coinvolta nell’incidente anche un’auto che in quel momento stava superando il camion: il conducente 49enne della vettura e la passeggera di 51 anni hanno riportato lievi conseguenze. Gli agenti della polizia stradale di Montichiari stanno lavorando per ricostruire la dinamica dell’incidente: il motivo per cui il bilico con la sabbia era fermo in prima corsia non è ancora noto.