Una rassegna di bufale

Cinque notizie che non lo erano Daniel Radcliffe è vivo e vegeto

Cinque notizie che non lo erano Daniel Radcliffe è vivo e vegeto
Cronaca 18 Maggio 2017 ore 09:44

 

1) Salvini: «In Italia serve una pulizia etnica»

Le dichiarazioni dei politici vengono spesso strumentalizzate dai membri dei partiti avversari, causando fraintendimenti più o meno voluti e polveroni mediatici poco costruttivi. Anche alcuni organi di stampa però, per la fretta di riportare le notizie prima degli altri, possono cadere in errori grossolani, come accaduto in questi giorni a proposito di una dichiarazione del segretario della Lega Nord Matteo Salvini. L'europarlamentare leghista, secondo quanto scritto su alcune testate, avrebbe addirittura invocato una pulizia etnica in Italia, auspicando controlli severi nei confronti degli immigrati. La dichiarazione di Salvini a Radio Padania però era ben diversa, come precisato anche dall'ufficio stampa della Lega Nord, e si riferiva ad una provocazione più volte ribadita in passato dal leader del partito, ovvero che ci sarebbe un processo di sostituzione etnica degli Italiani a favore degli immigrati all'interno del loro stesso Paese.

 

2) A Teramo autorizzata la cura Di Bella

La crescente sfiducia nei cittadini nelle istituzioni ha causato in questi anni la proliferazione di cure alternative, proposte a volte da personaggi che non hanno nemmeno una laurea in medicina, come nel caso recente del metodo Stamina. Tra il 1997 e il 1998 una situazione simile si verificò con il metodo Di Bella, una presunta nuova cura per i tumori proposta dal medico modenese Luigi Di Bella, poi verificatasi inattendibile. Secondo quanto riportato su alcune testate, che poi hanno rettificato la notizia, la scorsa settimana una struttura ospedaliera di Teramo avrebbe autorizzato l'utilizzo di questo protocollo. L'Asl di Teramo ha però rapidamente smentito questa ipotesi, spiegando di non aver mai dato alcun genere di autorizzazione per il metodo Di Bella.

 

3) Camminare a piedi nudi fa bene alla salute

Il web è pieno di consigli più o meno utili per migliorare il nostro stile di vita, a partire dall'alimentazione fino all'attività fisica, passando per piccole abitudini che se mantenute giornalmente potrebbero essere salutari.
Una delle teorie più fantasiose che si stanno diffondendo tra blog e social network spiegherebbe gli incredibili benefici che camminare con i piedi nudi su un prato o sulla spiaggia potrebbe portare. L'utilizzo di scarpe con suole di gomma infatti impedirebbe al nostro corpo di scambiare elettroni con il nostro pianeta, diminuendo l'energia a nostra disposizione. Ovviamente non esiste alcuna base scientifica e le considerazioni riportate in questi siti sono state smentite da qualsiasi scienziato interpellato in proposito.

 

4) Daniel Radcliffe assassinato di fronte alla propria abitazione

L'attore inglese Daniel Radcliffe, protagonista della famosa saga di Harry Potter, sarebbe stato ucciso la scorsa settimana di fronte alla propria abitazione. La giovane star avrebbe deciso come di consueto di uscire per salutare i fan che lo attendevano fuori casa ma tra di loro si sarebbe nascosto un ventiquattrenne scozzese, che l'avrebbe colpito con quattro colpi di pistola. L'articolo è stato diffuso da una "testata" che imita il logo ed il nome di un famoso quotidiano nazionale, ingannando molti utenti ed innestando una condivisione virale che l'ha reso più facilmente credibile, ma si trattava di una bufala.

 

5) Ladri si introducono in casa e vengono sbranati dai pitbull

Nonostante i crimini violenti siano generalmente in calo, il fenomeno dei furti in appartamento è ancora molto diffuso e si fatica ad arginarlo. Per questo motivo i siti che producono bufale sfruttano spesso episodi che raccontano di presunti tentativi di furto, quasi sempre conclusi a danno degli aggressori. L'ultimo articolo di questo tipo racconta la storia di tre ladri di origine rom che si sarebbero introdotti nella villa di un imprenditore lombardo, finendo per essere attaccati dai suoi pitbull e successivamente arrestati. SI trattava anche in questo caso di una bufala, non esiste infatti traccia di questo episodio in nessuna agenzia di stampa verificata.