Una rassegna di bufale

Cinque notizie che non lo erano Non c’è un codice per Giga illimitati

Cinque notizie che non lo erano Non c’è un codice per Giga illimitati
29 Dicembre 2016 ore 10:23

 

1) Kyenge contro il Natale: niente mercatini e niente addobbi nelle scuole

Ci vuole un’indicibile crudeltà per scendere cosi in basso all’indomani dell’immane tragedia consumatasi a Berlino:…

Pubblicato da Cécile Kyenge Kashetu su Mercoledì 21 dicembre 2016

Il Natale è probabilmente la festività preferita e più attesa dagli italiani, l’unica in grado di riunire intere famiglie attorno ad una tavola, trascendendo spesso il significato religioso. L’ex Ministro Kyenge però sembra abbia mosso alcune critiche agli eccessivi festeggiamenti di questa ricorrenza religiosa, che potrebbe offendere chi appartiene a culture e religioni diverse. Secondo quanto riportato da alcuni blog, la Kyenge avrebbe addirittura etichettato come «irriverenti verso i nuovi italiani» le festività natalizie ed avrebbe mosso anche una critica ai mercatini di Natale dichiarando: «Sono un’offesa per le altre religioni, andrebbero vietati».

Nonostante sia lontana da incarichi di governo da ormai diversi anni, l’ex Ministro pare sia ancora il bersaglio preferito delle bufale a sfondo religioso e culturale, tanto che sulla sua pagina Facebook è stata costretta a fare chiarezza. «Ci vuole un’indicibile crudeltà – si legge – per scendere cosi in basso all’indomani dell’immane tragedia consumatasi a Berlino: strumentalizzarla cinicamente per proseguire un’opera scientifica di incitamento ed istigazione all’odio razziale. “I mercatini di Natale sono un’offesa per le altre religioni, andrebbero vietati” è l’ultima frase bufala che mi viene attribuita, inventata di sana pianta e pubblicata proprio il giorno dopo la strage al mercatino di Natale di Berlino dal fantomatico Corriere di Roma, per essere ripreso in rete a macchia d’olio. Cosa che è avvenuta puntualmente. Al di là della mia persona».

 

2) Musulmani distruggono albero di Natale in un centro commerciale

Le feste sono un’occasione per fare buoni propositi, mettere da parte per qualche giorno le ruggini e cercare di riconciliarsi anche con chi non condivide le nostre idee o appartiene ad altre culture. Secondo quanto si vedrebbe in un filmato di Youtube, rilanciato da diversi siti online, un gruppo di musulmani avrebbe rotto questi buoni sentimenti, scagliandosi contro un albero di Natale in un centro commerciale. I fatti si sarebbero svolti in Svezia, dove alcune persone, infastidite da uno dei simboli del Natale cristiano, avrebbero deciso di distruggerlo in segno di protesta.

Il sito specializzato in bufale, Snopes, ha analizzato la questione, scoprendo che il centro commerciale in questione non si trovava in Svezia, bensì in Egitto, a Il Cairo. L’attacco all’albero di Natale inoltre, come si poteva vedere dalle stesse immagini, non viene attuato in segno di protesta, né distrutto, ma piuttosto saccheggiato da persone che cercano di afferrare i dolci attaccati. L’albero è stato costruito proprio per essere scalato e nella parte più alta erano presenti dolci e piccoli regali, che i bambini potevano cercare di prendere liberamente. Il video è stato pochi giorni dopo rimosso da Youtube – probabilmente dai proprietari del centro commerciale – per una violazione dei diritti sulle immagini pubblicate.

 

3) Il codice segreto per avere Giga illimitati

Gli smartphone vengono utilizzati soltanto in minima parte per le classiche funzioni telefoniche, come chiamate e messaggi, e sono ormai veri e propri computer portatili, in grado di navigare sul web e utilizzare numerose applicazioni online. Le compagnie telefoniche per questo motivo offrono abbonamenti mensili o settimanali che fanno a gara per offrire la maggior quantità di dati scaricabili da internet senza costi aggiuntivi. Nel gergo comune vengono chiamati “Giga” da “Gigabyte”, unità di misura dei dati elettronici, e per chi naviga molto con lo smartphone non bastano mai, soprattutto se si guardano video su Youtube o altre piattaforme di streaming.

Secondo quanto scritto su alcune pagine web, esisterebbe però un trucco segreto per avere Giga illimitati, senza costi aggiuntivi: una sorta di segreto che aggirerebbe il controllo delle compagnie telefoniche. Basterebbe infatti digitare nel compositore, al posto del numero telefonico, una combinazione di numeri ed asterischi dal proprio smartphone Android per avere accesso illimitato al traffico internet. Si tratta però di uno scherzo e anche poco divertente: la stringa inserita infatti è utilizzata da tecnici e sviluppatori per formattare in modo irreversibile il cellulare, cancellando ogni foto, contatto, messaggio e applicazione al suo interno, pertanto vi sconsigliamo di provarci.

 

4) Poletti shock: «Gli imprenditori dovrebbero assumere più cinesi, almeno non si lamentano delle feste»

Il Ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, è finito recentemente nell’occhio del ciclone per alcune dichiarazioni in merito agli italiani all’estero, ritrattate con poco successo nei giorni seguenti. Alcune sue fraso in procinto delle festività avrebbero però causato ulteriori polemiche: «L’unica cosa giusta al momento – avrebbe detto il ministro – è che gli imprenditori assumano più cinesi possibili: se ne stanno zitti, non assillano il datore di lavoro per essere pagati regolarmente, se muoiono li puoi sostituire tranquillamente che nessuno se ne accorge». Queste parole, lette su alcuni blog sedicenti “satirici”, sono abbastanza assurde da non essere prese sul serio, ma, nonostante questo, qualcuno ci ha creduto, scatenando un’altra pioggia di commenti poco educati nei confronti del Ministro del Lavoro. Il resto dell’articolo contiene una serie di riferimenti a frasi tormentone del web, che nulla hanno a che vedere con il Ministro.

 

5) La Nasa avverte: la Terra si prepara all’estinzione di massa

Siamo ormai abituati a leggere costantemente sul web annunci di eventi catastrofici imminenti, previsti da presunti veggenti o da scienziati controcorrente, non ascoltati dai media per non allarmare l’opinione pubblica.
Se oggi siamo ancora qui è perché nessuno dei migliaia di eventi apocalittici previsti si è avverato, ma questa volta a metterci in guardia sarebbero addirittura gli scienziati della Nasa. La Terra, secondo quanto scritto, sarebbe vicina all’estinzione di massa e avrebbe ormai poco tempo rimasto prima della sua completa distruzione. La causa sarebbe un evento celeste, l’impatto cioè con un asteroide di grandi dimensioni, in grado addirittura di distruggere la Terra per come la conosciamo oggi. «Asteroidi e comete che potrebbero distruggere l’umanità – si legge – sono estremamente rare, ma tendono a colpire a 50-60 milioni di anni di distanza. Considerando la cometa che ha spazzato via i dinosauri circa 65 milioni di anni fa, questo potrebbe essere il periodo giusto per un nuovo impatto del genere».

Fortunatamente non c’è nulla di vero e le possibilità statistiche di un impatto della terra con un corpo celeste sono di meno dello 0.01 percento, decisamente troppo poco per un annuncio simile, che sicuramente non è stato lanciato dalla Nasa.

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia