Una rassegna di bufale

Cinque notizie che non lo erano Tipo quella su vaccini e immigrati

Cinque notizie che non lo erano Tipo quella su vaccini e immigrati
Cronaca 20 Settembre 2018 ore 09:05

 

1) Autostrade impone ai dipendenti una raccolta fondi per le vittime del ponte Morandi

Le indagini per accertare le responsabilità per il crollo del ponte Morandi sono ancora in corso e la politica non sembra avere ancora trovato una soluzione condivisa per aiutare la città di Genova. La tragedia del 14 agosto rimane però uno dei temi più dibattuti sul web e tra le tante notizie ne sono comparse alcune totalmente false. Alcuni siti hanno, ad esempio, raccontato che Autostrade per l’Italia avrebbe imposto ai propri dipendenti di partecipare a una raccolta fondi per contribuire al risarcimento delle vittime. L’azienda è dovuta intervenire in maniera ufficiale, dichiarando che «la raccolta fondi promossa a favore delle famiglie delle vittime della tragedia del ponte Morandi è un’iniziativa spontanea di alcuni dipendenti, nata dalla loro sensibilità».

 

2) Il premier Giuseppe Conte sulla copertina del Time

È stata diffusa sui social, in questi giorni, l’immagine di quella che sembrerebbe la nuova copertina del Time e che avrebbe come protagonista il presidente del Consiglio Giuseppe Conte. La didascalia è più che lusinghiera: «Raccoglie gloria del mondo, l’uomo che diventa Re». Ma si tratta di un falso, come si può intuire dal nome stesso della rivista, riportato in maniera errata. La bufala è nata forse come risposta alla vera copertina, conquistata dal vicepremier Matteo Salvini, che ha fatto molto scalpore anche per il titolo piuttosto forte: «L’uomo che vuole disfare l’Europa».

 

3) Berlusconi ricoverato d’urgenza per un ictus

La scorsa settimana diversi siti internet hanno riportato che l’ex premier Silvio Berlusconi sarebbe stato ricoverato d’urgenza al San Raffaele. Il motivo del trasferimento in ospedale sarebbe stato un ictus, ma non sarebbero stati resi noti i dettagli per precisa volontà dell’ospedale e dei collaboratori del leader di Forza Italia. La portavoce Licia Ronzulli è intervenuta per smentire la notizia, spiegando che si trattava soltanto di una fake news: «Silvio Berlusconi sta benissimo», ha chiarito sul suo profilo Twitter.

 

4) L’obbligo vaccinale non include i figli di immigrati

La cancellazione dell’obbligo vaccinale è stato uno dei cavalli di battaglia della campagna elettorale, ma la posizione dell’attuale Governo non sembra essere del tutto definita. Intanto sui social la protesta dei “No Vax” continua e continua anche la diffusione di fake news sull’argomento, come quella secondo cui ci sarebbe l’esenzione dell’obbligo vaccinale per i figli degli stranieri. La legge, in realtà, prevede l’obbligo per tutti i bambini che accedano a una scuola primaria italiana e quindi non esclude nessuno. I figli di genitori stranieri che iscrivono i figli a una scuola devono quindi presentare l’adeguata documentazione o rivolgersi all’Ats per eseguire i vaccini mancanti.

 

5) Le nuove emoji di WhatsApp

Sui social network e su WhatsApp sta circolando in questi giorni un messaggio che svelerebbe come attivare le nuove emoji del famoso programma di messaggistica sul proprio smartphone. Il metodo, ormai noto, sarebbe quello di condividere con venti contatti il messaggio in modo da poter installare in modo corretto le nuove emoticon. Come in altri casi simili, si tratta però di un falso che può rivelarsi molto dannoso per gli utenti, che potrebbero installare inavvertitamente sul proprio smartphone un malware o incorrere nel furto di dati sensibili.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità