Dalla sicurezza al servizio clienti

Cinque suggerimenti per scegliere il broker adatto ai tuoi investimenti

Cinque suggerimenti per scegliere il broker adatto ai tuoi investimenti
Cronaca 06 Settembre 2018 ore 02:15

Scegliere un broker che possa accompagnarti nelle tue avventure sui mercati finanziari? Non è proprio una cosa semplicissima, considerato l’ampio numero di operatori che oggi sono a tua disposizione e l’elevato numero di aspetti tecnici che dovresti esaminare. Per poterti aiutare a effettuare una valutazione migliore, di seguito abbiamo selezionato per te cinque suggerimenti che dovresti tenere a mente.

 

 

Sicurezza dell’account e regolamentazione del broker. Il punto di valutazione più importante quando si sceglie un broker Forex è la sua sicurezza. Siamo convinti che alla fine della giornata tutto ciò che desideri è che i tuoi soldi siano depositati e conservati in sicurezza da un broker regolato da un’autorità finanziaria pertinente, come la Consob in Italia, la FCA nel Regno Unito, la CySEC a Cipro, e così via. Dunque, assicurati di trovare l’organo di regolamentazione del broker sul suo sito web. Per comodità puoi anche consultare questa lista broker Forex regolamentati che abbiamo trovato su Meteofinanza.com, il punto di riferimento dei trader online dal 2006. Così facendo riuscirai a relazionarti solo con broker riconosciuti dalle autorità competenti e in grado di depositare i tuoi fondi al sicuro.

Strumenti di leva e di gestione del rischio. La maggior parte delle coppie di valute principali di solito si muovono in un intervallo di +/- 1% al giorno. Dunque, per poter trarre profitto da questi piccoli movimenti di prezzo, nel Forex (Foreign Currency Trading) è importante cercare di garantirsi la possibilità di agire muovendo una leva finanziaria. La leva è una sorta di “prestito” fornito dal broker, che può essere utilizzato per aprire operazioni significativamente più ampie di quelle effettivamente consentite dal denaro depositato sul tuo conto di trading. In cambio, il broker riserverà automaticamente una parte del tuo conto di trading come garanzia per il prestito, il “margine”. Detto questo, i broker Forex offrono una vasta gamma di leve oggi “limitate” dall’ESMA a seconda del tipo di asset sottostante. Cerca di comprendere quali sono le opportunità effettivamente concesse dal tuo broker per le coppie valutarie di tuo interesse. Naturalmente, tieni anche conto che non sei assolutamente obbligato a investire in leva finanziaria e che, soprattutto nelle tue prime fasi di trading, sarebbe opportuno evitare di investire con leverage. Contemporaneamente, valuta anche quali sono gli strumenti di gestione del rischio che il broker ti propone: lo stop loss e il take profit sono il minimo indispensabile, ma ti consigliamo di andare oltre nella consultazione dei vari strumenti di amministrazione delle posizioni (alert di prezzo, ecc.). A proposito di posizioni, sebbene tu non possa evitare del tutto i costi di transazione, è intuibile come dovrai preferire un broker con spread stretti e competitivi, ponderando questa valutazione con il fatto che – come qualsiasi cosa nella vita – il broker più economico non è sempre il migliore.

 

 

Conti demo. Prima di passare con un conto di trading reale e iniziare a fare investimenti con i tuoi soldi, dovresti prima apprendere come funziona il mercato e come reagisce la tua strategia, usando un account demo. Il trading sul Forex comporta infatti un rischio sostanziale, e dovresti avere una conoscenza approfondita della tua piattaforma di trading e dei concetti di trading di base, come le dimensioni delle posizioni e l’impatto della leva finanziaria, prima di passare al trading con capitale reale. Per tua fortuna, la maggior parte dei broker Forex offre oggi gratuitamente dei conti demo, delle vere e proprie palestre di allenamento nelle quali potrai valutare con tutta calma e serenità la bontà della piattaforma di trading e, contemporaneamente, comprendere se la tua strategia regge o meno la prova dei fatti.

Integrazione della piattaforma con grafici e analisi. La piattaforma di trading è la tua “finestra” sul mercato Forex. Dovrebbe dunque essere user-friendly, visivamente attraente e naturalmente offrire tutte le funzionalità che potrebbe essere necessario utilizzare durante le sessioni di investimento. Assicurati dunque che il tuo broker ti offra la piattaforma più adatta alle tue esigenze. Ad esempio, nei momenti in cui non potrai aver accesso a un computer, è molto importante assicurarsi di poter opportunamente gestire le transazioni sul proprio smartphone o sul proprio tablet. Ancora, è fondamentale che la tua piattaforma di trading possa abbinare efficacemente la trade room con l’analisi tecnica, le osservazioni sui grafici mediante strumenti di interpretazione dei movimenti, e così via.

Servizio clienti. Ultimo – ma non meno importante – è il fatto che il tuo broker Forex dovrebbe anche disporre di un ottimo servizio clienti. Se infatti dovessero verificarsi situazioni impreviste lungo il tuo percorso, avere la disponibilità di una pronta assistenza in grado di risolvere tutti i tuoi problemi in modo tempestivo è quel che ci vuole. È dunque fondamentale che tu possa contattare il tuo broker in vari modi, come la chat, il telefono o l’e-mail, e che le risposte siano tempestive, affidabili e trasparenti.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità