Report di lunedì 27 aprile

Come sta andando la pandemia di Coronavirus nel mondo

Come sta andando la pandemia di Coronavirus nel mondo
27 Aprile 2020 ore 18:34

Lunedì 27 aprile 2020

di Martino Ongis e Michele Venturini

WORLD. Quasi tre milioni di contagi e più di duecentomila morti, nel mondo, dopo quattro mesi da quando il virus è ufficialmente emerso. Secondo una ricerca condotta dal Financial Times, i morti da CV-19 potrebbero essere ben il 60 per cento in più rispetto alle stime ufficiali; la ricerca è stata svolta confrontando, in diverse nazioni, la mortalità media degli anni passati con il numero di decessi registrato quest’anno nel medesimo periodo. Una panoramica: lo Stato più colpito è l’Italia, con 21.500 morti in più rispetto alla media, un incremento del 90 per cento, il Belgio registra +5.200 decessi (+60 per cento), la Spagna +27.600 decessi (+51 per cento), Olanda +6,200 morti (+42 per cento), Inghilterra e Galles +15,600 decessi (+37 per cento), Francia +16,500 morti (+34 per cento), e la nazione meno colpita tra quelle prese in considerazione risulta la Danimarca, con un aumento di soli 100 decessi, per un incremento del 5 per cento. Guardando poi ai singoli nuclei urbani, la zona più colpita risulta la provincia di Bergamo, che con 4.100 decessi in più registra un incremento del 463 per cento (!), seguita da Guayas in Ecuador, +10.100 morti (+347 per cento), New York (+12.700 decessi, +299 per cento), Madrid (+10,100 decessi, +161 per cento), Ile de France (+8,100 decessi, + 122%). Sempre secondo il FT, nonostante diverse news suggeriscano il contrario, team di ricercatori da Cina e Stati Uniti starebbero collaborando per tracciare le origini del virus. Con 6.198 casi nelle ultime ventiquattr’ore la Russia (87.147 totali) supera la Cina (83.912) come numero ufficiale di positivi totali, diventando la nona nazione al mondo per numero di contagi. Sono almeno 874 i militari russi che fino ad ora sono stati testati positivi al nuovo Coronavirus. La Cina ha riportato tre nuovi casi di Coronavirus, di cui 2 importati. Gli studenti ritornano a scuola a Shanghai e Pechino. La Sud Corea ha riportato 10 nuovi casi, di cui 7 importati (è il quarto giorno di fila che il Paese registra meno di 10 nuovi casi). Singapore riporta 799 nuovi casi (di cui 785 importati), per un totale confermato di 14.423. Aumentate del 50 per cento le infezioni polmonari in Messico rispetto alla media del periodo annuale, dato che sembra implicare la presenza non-diagnosticata di casi di Covid-19. Il Canada ha riportato 1.541 nuovi casi e 95 nuovi decessi per Covid-19, portando i rispettivi totali a 46.895 e 2.560. L’India ha registrato 1.396 nuovi casi di Coronavirus nelle ultime 24 ore, portando il totale a 27.892. Nel Paese, 6.185 le persone che si sono riprese, 872 i decessi. Il 29 per cento dei casi sono stati registrati nella regione di Maharashtra. Più di 665 mila i test completati nel Paese. Il Pakistan ha registrato 605 nuovi casi nelle ultime 24 ore, portando il totale a 13.328. Di questi, 3.029 le persone che si sono riprese, 281 i decessi. Il 41 per cento dei casi confermati è a Punjab. I test completati sono 150.756. Per la prima volta in 37 giorni, l’Iran ha riportato meno di mille nuovi casi di Coronavirus (991 nuovi, con 96 nuovi decessi, per totali rispettivi di 91.472 e 7.806), e ha annunciato di voler riaprire le moschee nelle aree libere dal virus. La Turchia ha riportato 2.357 nuovi casi e 99 nuovi decessi per Coronavirus, portando i rispettivi totali a 110.130 e 2.805. È il numero giornaliero di nuovi casi più basso che il Paese ha registrato negli ultimi 25 giorni. La Nuova Zelanda annuncia di aver vinto la “battaglia” contro Covid-19, mentre anche nel sud dell’Australia non si sono registrati nuovi casi di Coronavirus per almeno cinque giorni di fila. Milioni le persone in Australia che hanno scaricato la app del governo per tracciare l’andamento del virus. Sembra che la diffusione del virus sia stata bloccata completamente nelle Isole Faroe. Il numero di casi confermati nel continente africano ha superato i 31 mila. La Nigeria ha riportati 91 nuovi casi confermati di Coronavirus e 5 nuovi decessi, per un totale di 1.273 casi e 40 decessi. Alcuni avvocati nigeriani hanno avviato un’azione per portare il governo cinese a processo, chiedendo 200 miliardi di dollari di danni per «perdita di vite, strangolamento economico, trauma, difficoltà, disorientamento sociale, tortura mentale e rottura nell’esistenza normale delle persone della Nigeria». In Sudafrica sono arrivati 217 medici in aiuto da Cuba.

USA. Il Paese è vicino al milione di casi, mentre sia il numero di pazienti attivi che il numero di persone che si sono riprese ha superato i 100 mila. Deborah Birx, la coordinatrice della risposta al Coronavirus alla Casa Bianca, ha annunciato che le misure di distanziamento sociale dovranno essere mantenute anche in estate. Birx si aspetta un declino significativo del numero di ospedalizzazioni e decessi per Covid-19 entro la fine di maggio. Si stima che in pochi mesi il Coronavirus potrebbe fare più vittime nel Paese che vent’anni di guerra in Vietnam. La Casa Bianca ha saltato i suoi briefing quotidiani per il secondo giorno di fila, e Trump ha commentato via Twitter che i briefing «non valgono il tempo e lo sforzo». Per la prima volta da marzo, New York ha riportato meno di 400 nuovi decessi per Coronavirus (il totale è 16.966). Più di 5 mile le farmacie che saranno autorizzate a testare per Coronavirus nello Stato. Un aggiornamento sulla situazione di New York: numero di nuovi casi in discesa, numero di nuovi decessi in discesa, numero di nuove intubazioni in discesa, numero di nuove ospedalizzazioni in discesa, numero di ospedalizzazioni totali in discesa, più di 800 mila le persone a cui è stato fatto un test. Lo Stato ha raggiunto i 288.045 casi, il New Jersey 109.038 casi (oggi il governatore Phil Murphy rivelerà un piano per la riapertura graduale); seguono Massachusetts (54.938), Illinois (43.903), California (43.558), Pennsylvania (42.616), Michigan (37.588), Florida (31.532), Louisiana (26.773), Connecticut (25.269), Texas (24.967), e Georgia (23.486). Nel numero di domenica, il quotidiano Boston Globe ha raggiunto 21 pagine di necrologi. Boston ha permesso ai ristoranti della città di vendere alimenti di base durante la pandemia. Il governatore dell’Illinois ha chiesto a studenti e insegnanti di prepararsi alla scuola online in autunno. New York City: tutti i pazienti sono stati trasferiti dalla USNS Comfort, l’ospedale temporaneo attraccato a Manhattan. Ci si aspetta che la nave lasci la città entro fine aprile.

EUROPA. Il Portogallo registra 163 nuovi casi nelle ultime 24 ore (+0.68 per cento). Nel Paese ci sono 21.752 casi aperti. Le persone che si sono riprese sono 1.357, 928 i decessi accertati. Nella giornata di ieri, la Spagna ha registrato 288 decessi, il numero più basso nell’ultimo mese; oggi il numero è in leggera risalita, a 331. Anche il Regno Unito registra l’incremento di morti più basso da fine marzo, seppur ancora molto significativo: 413 decessi. Almeno 670 mila i test effettuati nel Regno. Il premier britannico Johnson ha affermato: «Questo è il momento del massimo rischio, ci sono segnali concreti che stiamo superando il picco», ma non bisogna buttare via gli sforzi e i sacrifici fatti allentando le misure. Nel Regno Unito sono raddoppiate le chiamate per denunciare abusi domestici. La Svezia ha deciso che chiuderà bar e ristoranti che ignoreranno le restrizioni imposte per il Coronavirus. Il Paese ha registrato la settimana con la mortalità più alta dall’inizio del nuovo secolo. Secondo un professore britannico, Stoccolma starebbe approcciando i livelli di New York. Secondo un ambasciatore svedese, la Svezia è in traiettoria per raggiungere l’immunità di gregge entro maggio. La Norvegia ha esteso il blocco a tutti gli eventi con più di 500 persone fino al primo settembre. Scuole e università in Romania chiuse almeno fino a settembre. In Lombardia, per la prima volta dall’8 marzo, il numero di decessi giornaliero scende sotto le cento persone, con 56 morti. Il premier Conte annuncia in conferenza stampa tutte le date della “fase 2”: dal 4 maggio riaprono diverse attività produttive, si può tornare a fare attività fisica anche a più di 200 metri da casa, ed è concesso il ritorno alla propria residenza anche se situata in un’altra regione; le scuole rimarranno chiuse fino a settembre. Tutti i dettagli sul nostro speciale (https://bit.ly/3cOjPEn). Per la prima volta in 40 giorni, l’Italia ha riportato meno di 400 nuovi decessi per Coronavirus. Un aggiornamento sulla situazione nostrana: numero di nuovi casi in discesa, numero di nuovi decessi in discesa, numero di nuove ospedalizzazioni in discesa, numero di pazienti in terapia intensiva in discesa, almeno 65 mila i pazienti che si sono ripresi. L’Italia ha riportato ieri 2.324 nuovi casi e 260 nuovi decessi, portando i totali rispettivi a 197.675 e 26.644.

ECONOMIA. Secondo uno studio di Goldman Sachs, l’Italia sarà il Paese più colpito dalla crisi, insieme a India e Cina: le tre nazioni, congiuntamente, avranno un calo del PIL del 25 per cento. Poco dietro, nella triste classifica, anche Spagna e Francia, tra le meno colpite invece Giappone, Corea del Sud e Stati Uniti. In Germania la Volkswagen riapre la produzione a Wolfsburg, nel suo impianto più grande: torneranno al lavoro circa 8 mila dipendenti, il 10-15 per cento della capacità produttiva. L’azienda automobilistica ha anche donato 40 milioni di euro di materiale sanitario agli ospedali e alle case di cura tedeschi. Un ministro tedesco ha proposto di introdurre un diritto legale per lavorare da casa. In Italia, il sottosegretario all’Economia Pier Paolo Baretta, intervistato a “Circo Massimo” su Radio Capital, ha rivelato che il governo sta studiando l’ipotesi di mettere in campo un ulteriore “reddito di emergenza” da 500 euro. Nel nostro Paese, fino ad oggi, la pandemia ha cancellato o rinviato 17 mila matrimoni con una perdita stimata, per l’industria, di circa 26 miliardi di euro. Si calcola che altri 50 mila matrimoni potrebbero essere cancellati tra maggio e giugno. Confcommercio condanna il ritardo nell’apertura del settore ristorazione: «I nostri dipendenti stanno ancora aspettando la cassa integrazione, il decreto liquidità stenta a decollare, oggi apprendiamo che potremo riaprire dal primo di giugno. Significano altri 9 miliardi di danni che portano le perdite stimate a 34 miliardi in totale dall’inizio della crisi. Forse non è chiaro che si sta condannando il settore della ristorazione e dell’intrattenimento alla chiusura». La Russia blocca le esportazioni di grano, aumentando la paura globale relativa a riserve di cibo disponibili. USA: secondo uno studio, il 71 per cento degli americani senza lavoro non ha ricevuto l’assegno di indennità per disoccupazione nel mese di marzo. È probabile che nei prossimi mesi si registrino un’ondata di fallimenti. Secondo il Congressional Budget Office, ci vorranno anni prima che il Paese possa riprendersi economicamente, ed è probabile che quest’anno la disoccupazione rimanga sopra il 10 per cento. Tyson, una delle principali aziende produttrici di carni, annuncia che «la catena di fornitura del cibo di sta rompendo», e che nel Paese ci sarà carenza di carni. Sempre di più le aziende produttrici di carni che hanno sospeso la produzione per il numero di casi confermati di Covid-19 tra i lavoratori.

VARIE. Secondo il Centro per la prevenzione e il controllo della malattie statunitense, «non avremo un vaccino il prossimo inverno», e come nel caso della Spagnola del 1918 la seconda ondata di Coronavirus potrebbe essere peggiore della prima. Il servizio sanitario nazionale del Regno Unito ha lanciato un nuovo allarme: una nuova sindrome, potenzialmente fatale, sta colpendo i bambini provocando dolori di stomaco e infiammazioni cardiache, e potrebbe essere collegata al Coronavirus (https://bit.ly/3cLAl7Y). La Svezia annuncia di aver sviluppato un test per gli anticorpi con il 100 per cento di accuratezza, per ora testato su un campione di 527 persone. Il traffico a Shanghai è tornato a livelli pre-pandemia dopo due mesi. Henri Kichka, uno degli ultimi sopravvissuti all’Olocausto, è morto in Belgio a 94 anni dopo aver contratto il coronavirus. L’Italia da oggi attiva un numero verde di aiuto psicologico: è l’800.833.833 e sarà attivo tutti i giorni, gratuitamente, dalle 8 alle 24. Mentre il tennis giocato è fermo, Rafa Nadal e Andy Murray si sfideranno in un torneo di tennis virtuale alla PlayStation; la sfida sarà trasmessa sulla pagina Facebook dell’Open di Madrid, e il montepremi verrà devoluto in beneficenza, anche per aiutare gli atleti professionisti molto bassi nel ranking che stanno soffrendo più degli altri la cancellazione dei tornei. La Formula 1 prospetta come possibile inizio della stagione il Gran Premio dell’Austria, a luglio.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia