Le migliorie previste

Come sta la Brebemi secondo quelli della Brebemi

Come sta la Brebemi secondo quelli della Brebemi
24 Febbraio 2015 ore 11:20

62,1 km di estensione, i cui estremi sono da una parte Brescia e dall’altra Milano, o meglio, l’area metropolitana milanese che si raggiunge superando i sei caselli (Chiari Ovest, Calcio, Romano di Lombardia, Bariano, Caravaggio e Treviglio) ed immettendosi poi sulla A58 la Tangenziale Est Esterna Milano che consente di raggiungere Linate e Milano tramite i due svincoli di Pozzuolo Martesana da una parte e Liscate dall’altra. Una bella via alternativa alla trafficata A4 e alle due SP Cassanese e Rivoltana.

 

Schermata-2014-07-23-a-12.46.11

 

La BreBeMi c’è. Ed è viva. Nonostante sembri che sia sempre – diciamocelo – poco affollata (per chi soprattutto era abituato a raggiungere Milano dalla Bassa utilizzando la Rivoltana o la A4) pare che sulla BreBeMi si viaggi. Dall’apertura a oggi, tra le lamentele sui prezzi e la soddisfazione dei pendolari a cui ha cambiato la vita per recarsi sul posto di lavoro e non solo, la A35 inizia a fare i conti. E a comunicare i risultati è il Presidente BreBeMi Spa Francesco Bettoni che qualche giorno fa ha dichiarato che «sono stati superati i due milioni e trecentomila veicoli in transito in sette mesi», aggiungendo che «le grandi infrastrutture si misurano con il medio-lungo periodo e non con il breve» cosa che se da una parte valuta i sette mesi (l’apertura è stata lo scorso 23 luglio) come lasso di tempo ridotto, dall’altra preannuncia certamente l’incremento dei transiti.

Il work in progress promette bene anche dal punto di vista delle soste: in primavera dovrebbero prendere vita anche le aree di servizio, elemento mancante ora e che per questi primi mesi di avvio dell’esercizio ha creato qualche preoccupazione nel percorrere d’un fiato i chilometri della A35. Le aree di servizio dovrebbero essere due, Adda Nord ed Adda Sud, situate prima e dopo Caravaggio. Siglati i contratti per il ristoro con MyChef ed Autogrill, mancano ora quelli con le compagnie di rifornimento, al momento ancora spettatrici e in attesa di vedere sostanziosi incrementi nei transiti per decidere di attivarsi.

 

marioli20140925_5265

 

Intanto, a dare una mano al portafogli e a incrementare i transiti, è partita la campagna sconti che, fino al 31 maggio, permetterà  a tutti gli automobilisti, autotrasportatori e pendolari dotati di Telepass di ottenere uno sconto del 15 percento sui pedaggi A35-Brebemi e Arco Teem-A58 (info su www.brebemi.it). Da giugno, poi, ci saranno dei cambiamenti come ha spiegato l’Amministratore Delegato di BreBeMi SpA e TE SpA  Claudio Vezzosi: «La promozione si esaurirà a fine maggio in concomitanza con l’apertura al traffico di tutta Teem-A58 (32 chilometri da Agrate Brianza a Melegnano, ndr). Tra cinque mesi il raccordo a Nord con l’A4 Milano-Venezia e a Sud con l’A1 Milano-Napoli, porrà infatti Teem-A58 e Brebemi-A35 all’interno del sistema autostradale nazionale interconnesso. Di conseguenza, le Concessionarie potranno allinearsi alla scontistica prevista dal Protocollo d’intesa Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti-AISCAT».

Non resta che aspettare. Stay tuned.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia