Cronaca
per gli ex clienti Hydrogest

Conguagli Uniacque, accordo raggiunto sulla rateizzazione per gli utenti dell'Isola

Le domande devono essere presentate entro il 15 marzo. Il pagamento del debito avverrà in quattro rate mensili per gli importi fino a 80 euro, in 8 rate per importi compresi tra gli 81 e i 500 euro, mentre in 12 rate per le spese superiori a 500 euro

Conguagli Uniacque, accordo raggiunto sulla rateizzazione per gli utenti dell'Isola
Cronaca Ponte San Pietro e Isola, 22 Febbraio 2021 ore 16:29

Il passaggio di gestione della rete idrica nella zona dell’Isola Bergamasca da Hydrogest a Uniacque continua a far discutere. Soprattutto, il mancato coinvolgimento degli utenti in merito ai tempi e alle relative condizioni e i ricalcoli delle tariffe in bolletta.

«Riceviamo quotidianamente chiamate e segnalazioni da parte di cittadini che, purtroppo, non sono stati informati su quanto sarebbe accaduto – sottolineano Umberto Dolci, presidente di Federconsumatori Bergamo, e Mina Busi, alla guida di Adiconsum Bergamo -. La retroattività del 2019 è stata prevista da Arera e quindi anche i clienti di Uniacque hanno subito il ricalcolo».

Ricalcolo verso cui le due associazioni a tutela dei consumatori si dicono «fortemente contrarie». Di conseguenza, hanno anche chiesto la non applicazione del conseguente conguaglio (relativo al periodo che va dall’1 gennaio al 15 novembre del 2019) per tutti i clienti che all’epoca erano ancora clienti Hydrogest.

«Ricevuta una risposta negativa – spiegano Dolci e Busi - abbiamo suggerito di rimandare la riscossione degli arretrati. Uniacque non ha voluto posticipare l’emissione delle bollette, ma ha accettato di rendere più semplice la rateizzazione in base alle diverse fasce di importo dovuto».

L’accordo prevede che il pagamento del debito avvenga in quattro rate mensili per gli importi fino a 80 euro, in 8 rate per importi compresi tra gli 81 e i 500 euro, mentre in 12 rate per le spese superiori a 500 euro. La rateizzazione sarà applicata senza oneri, non è automatica, ma deve essere fatta domanda entro lunedì 15 marzo. Per ottenerla sarà sufficiente comunicare la propria adesione all’indirizzo info@uniacque.bg.it o telefonando al numero verde 800.26.95.95 oppure allo 035.3770111 indicando il numero di “codice cliente” in bolletta, dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 19, mentre il sabato dalle 8 alle 13.

Le due associazioni si erano anche mosse facendo pressione presso Uniacque e l’Ambito territoriale ottimale (ATO), ma nessun contatto è stato loro proposto dalla precedente presidenza di Hydrogest per essere messi a conoscenza e coinvolti sui tempi cui sarebbe avvenuto il passaggio di gestione.

«Lo abbiamo saputo a condizioni e accordi conclusi e non modificabili – concludono i due presidenti -. In merito alla questione “tariffe uguali per tutti gli utenti del servizio idrico integrato” abbiamo espresso perplessità e fatto notare quanto questo aggiornamento avrebbe comportato un aumento significativo sul prezzo dell’acqua per gli ex utenti Hydrogest, peraltro in un momento di particolari difficoltà economiche per famiglie e attività commerciali».