Cronaca
l'attività dei carabinieri

Controlli anti-contagio: 54 denunce, tipo chi cercava un caffè con vista lago

Controlli anti-contagio: 54 denunce, tipo chi cercava un caffè con vista lago
Cronaca 16 Marzo 2020 ore 16:44

Proseguono i controlli dei carabinieri del comando provinciale di Bergamo per verificare il rispetto delle norme anti-contagio nella nostra provincia. Complessivamente, sono stati controllati più di 30 negozi e oltre 500 persone e denunciate 54 persone che hanno fornito giustificazioni non veritiere o comune non sufficienti per spostarsi sul territorio.

Un operaio di 39 anni, residente a Casirate d’Adda, è stato fermato domenica 15 marzo, intorno alle 23.30, a Dalmine da una pattuglia dei carabinieri di Treviglio, ammettendo essere in viaggio perché stava andando a trovare la fidanzata. Tre ragazzi di Pianico sono stati fermati nel pomeriggio a Costa Volpino mentre erano alla ricerca di un bar fronte lago per prendere un caffè godendo del panorama. Infine, un uomo di 47 anni di Zogno è stato fermato a Villa d’Almè alla guida della propria automobile dicendo che stava andando a comprare le sigarette; peccato che nel Comune di Zogno sono presenti distributori automatici di tabacchi funzionanti e riforniti.

I militari dell’Arma sono inoltre impegnati a sostenere i cittadini anziani e non autosufficienti confidandosi con loro o andando nelle farmacie e consegnando a domicilio farmaci e bombole di ossigeno ad uso sanitario, che per oggettive difficoltà non avrebbero potuto essere consegnate in tempi rapidi.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter