Numeri utili

Il Comune di Alzano in aiuto dei cittadini: consegna a domicilio di farmaci e assistenza

Il Comune di Alzano in aiuto dei cittadini: consegna a domicilio di farmaci e assistenza
Val Seriana, 06 Marzo 2020 ore 15:32

In queste ore di incertezza e di attesa, diversi Comuni si stanno adoperando per mettere in atto una serie di aiuti concreti a sostegno delle persone anziane, invitati a restare a casa e condurre una vita isolata per ridurre i rischi di contrarre il Coronavirus. Gran parte di loro infatti corrono il rischio di non poter contare sul sostegno di familiari, amici o conoscenti in grado di supportarli nelle piccole incombenza quotidiane come, ad esempio, fare la spesa o andare in farmacia.

Per questa ragione il Comune di Alzano Lombardo, uno di quelli su cui aleggia lo spettro dell’inclusione in una nuova zona rossa, ha attivato un numero dedicato sia agli anziani sia alle persone in isolamento per l’emergenza sanitaria. Chi avesse necessità assistenziali o volesse chiedere informazioni può chiamare il 379.1894600 da lunedì a venerdì, dalle 10 alle 12; il lunedì e il giovedì anche dalle 15 alle 17.

Inoltre, alcune farmacie del territorio si sono messe a disposizione per consegnare a domicilio i farmaci. Nello specifico è possibile telefonare alla farmacia San Martino allo 035.513106, alla farmacia Pedrinelli allo 035.511002 e alla farmacia Bolzoni allo 035.514333.

«Sempre nell’ottica di essere il più possibile vicini alle esigenze dei nostri concittadini, soprattutto di quelli con fragilità, ci stiamo coordinando con i servizi sociali e stiamo strutturando un Centro Operativo Comunale che verrà attivato tra oggi o domani – sottolinea il sindaco di Alzano Camillo Bertocchi -. In queste ore stiamo reclutando volontari, assegnando le diverse mansioni e formando il personale addetto al centralino comunale che dovrà fornire le risposte corrette ai quesiti fondamentali che ci arriveranno posti dai residenti. Già dal 24 febbraio ci siamo mossi per garantire il servizio di tutti gli uffici comunali in via telematica».

«Il clima di incertezza che si è creato riguardo l’eventuale creazione di una nuova zona rossa non aiuta in una situazione di per sé già così difficile, ma siamo pronti ad affrontare ogni evenienza e a recepire le indicazioni che ci verranno fornite – conclude il primo cittadino -. L’invito che rivolgo a tutti è di proseguire diligentemente nel rispetto scrupoloso delle regole che conosciamo, delle indicazioni e delle buone prassi fornite dalle autorità sanitarie. Così riusciremo a uscire da questo momento».

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia