Tratto da Business Insider

Cinque cose da evitare la mattina

Cinque cose da evitare la mattina
12 Marzo 2015 ore 08:10

Per molti di noi la mattina non è altro che un momento della giornata. Un lasso di ore che vanno dal risveglio al pranzo, che scorrono inesorabilmente e senza che venga data loro la giusta importanza. Sì, perché il modo in cui affrontiamo la mattina può cambiare radicalmente il modo in cui osserveremo tutta la nostra giornata. Purtroppo i ritmi frenetici ci hanno portato a vivere sempre di corsa il tempo tra il nostro risveglio e l’arrivo in ufficio, come un’immagine sfocata di cui ci interessiamo poco. E sbagliamo. Non è facile cambiare la nostra routine, ma dovremmo impegnarci un po’ per fare in modo che questa renda più merito alle mattine, perché ciò che facciamo in quel momento della giornata è molto più importante di quanto si possa pensare.

Le nostre cattive abitudini tendono ad accumularsi nel tempo, a sommarsi tra loro, andando così a influire sul nostro umore e il nostro stato psicofisico. La mattina è il termostato emozionale di ogni nostra giornata: i piccoli errori compiuti in quelle ore presenteranno il conto durante tutto il resto del giorno. Per questo abbiamo pensato di presentarvi cinque abituali errori mattutini che tutti noi compiamo e che, secondo Business Insider, dovremmo evitare, per fare in modo che il buonumore sia con noi per tutte le 24 ore.

 

1) Svegliarsi di malumore

alarm-clock

Capita spesso e, purtroppo, non ci possiamo fare molto. Ma possiamo tentare di diminuire il numero di volte in cui ciò accade. Molti di noi passerebbero a letto ore e ore e farebbero decisamente a meno di alzarsi per presentarsi a lavoro a un orario decente. Ahinoi, questo non è possibile. E così, compagna di tanti risvegli, è l’odiata sveglia. Quel suono fastidioso, ficcante, mai portatore di buone nuove (da quando svegliarsi è una buona notizia?). Insomma, il nostro primo contatto con il mondo extraonirico della giornata è un suono per nulla melodico. Buona cosa, dunque, potrebbe essere la sostituzione del fastidioso “bip bip”, ad esempio, con la nostra canzone preferita. Alla lunga finirete per odiarla, ma mai quanto il suono meccanico e ripetitivo della classica sveglia. Altro errore assolutamente da evitare è quello di prendersi i tanto famosi “altri 5 minuti”. Non è facile, ma la cosa migliore da fare è alzarsi non appena la sveglia suona. Con calma, prendendoci il nostro tempo per sbadigliare e stiracchiarci, ma evitando di riassopirci. Trascinatevi fino al bagno e lavatevi la faccia, fischiettando la vostra canzone preferita. Vedrete che diminuiranno drasticamente i risvegli da dimenticare.

 

2) Fare le cose di corsa

running-train-2

È molto probabile che i giorni peggiori siano quelli in cui vi siete alzati in ritardo e avete dovuto correre per timbrare in tempo in ufficio. Una volta ogni tanto può capitare, il problema è quando la corsa contro il tempo diventa una routine. Il nostro cervello, infatti, non ha tempo di realizzare ciò che sta accadendo attorno a sé e prepararvi all’inizio del nuovo giorno. Il nostro fisico si muove, rapido, ma il nostro cervello è ancora perso tra il sogno e la realtà. Prendetevi dunque i vostri tempi, permette alla mente di concentrarsi su ogni piccola azione che andate a compiere. Vi è mai capitato di svegliarvi, fare qualcosa, rimettervi subito a dormire e, la mattina seguente, esservi completamente dimenticati di quanto avvenuto? Immaginiamo di sì, è normale. E accade proprio perché il vostro cervello non ha avuto il tempo di analizzare quanto stava succedendo. La cosa migliore da fare, dunque, è anticipare di qualche minuto il suono della sveglia. Avrete così più tempo per fare le vostre commissioni mattutine senza bisogno di correre. Magari anticipate il sonno la sera se avete bisogno di più ore. Ma fidatevi, i benefici di un risveglio cauto li sentirete subito.

 

3) Saltare la colazione

every_morning___coffee__by_agnsun-d6rz2ap

Questa può essere una (pessima) conseguenza della corsa contro il tempo nei giorni in cui siete in ritardo. Il problema, anche in questo caso, è quando diventa routine. E purtroppo, nonostante tutti sappiano che sia il pasto più importante della giornata, sempre più persone decidono di saltarlo. Ah, a proposito, una tazza di caffè o di thé non vale come colazione. Serve qualcosa di nutriente. Mangiate una gran quantità di frutta, carboidrati e proteine: resterete molto più concentrati sulle vostre attività durante il resto della giornata. Prendetevi quindi almeno 15 minuti ogni mattina per preparare e fare una ricca colazione e se non potete ritagliarvi neppure un quarto d’ora, significa che qualcosa nella vostra routine mattutina non va.

 

4) Buttarvi sul lavoro

bed email

Se la prima cosa che fate al vostro risveglio è controllare la posta elettronica, chiamare un vostro cliente o immergervi nuovamente nel lavoro lasciato a metà la sera prima, sappiate che vi state facendo del male. Mettersi subito al lavoro può sembrare la cosa migliore da fare per portarsi avanti ed essere più produttivi, ma in realtà state solo diminuendo la vostra produttività giornaliera e non state dando tempo al vostro cervello e al vostro corpo di attivarsi come dovrebbero. La mattina dev’essere un momento tutto vostro: leggete il giornale, fate esercizio, rilassatevi per pochi minuti, ascoltate la musica che preferite. Insomma, fate quello che più vi piace fare. Dovete resettare il cervello perché ogni giornata è un nuovo capitolo tutto da scrivere. Ci vuole un buon incipit perché il resto della storia sia degno di nota.

 

5) Non affrontare le difficoltà

To Do List

Svegliarsi con il peso delle cose da fare durante la giornata non è mai bello. Ci sono poi mattine in cui ci si sveglia consapevoli di dover affrontare una giornata pesante, ricca di impegni e difficoltà. La tendenza, in questi casi, è di mettere da parte i pensieri e affrontarli il più tardi possibile. Ma non è la cosa giusta da fare. Può sembrare un controsenso, ma affrontare gli impegni più gravosi durante le prime ore della nostra giornata è un’ottima abitudine. Siamo più freschi e lucidi, la stanchezza ha ancora da venire e la mente è decisamente più reattiva. Tentate quindi di lavorare con maggior intensità in questo momento della giornata piuttosto che al pomeriggio. Inoltre, anche moralmente, aver superato un impegno che ritenevate ostico o gravoso alla mattina, vi lascerà un senso di soddisfazione e realizzazione per tutta la giornata.

Questo è quanto. Certo, le mattine perfette non esistono. La perfezione, del resto, non fa parte di questo mondo. Non esiste una routine mattutina che se seguita con metodica precisione ci regalerà sempre giornate felici e di successo. Noi però possiamo correggere quelle piccole cattive abitudini che si sono insinuate nelle nostre abitudini. I primi giorni in cui tenterete di seguire questi consigli saranno giorni difficili, non facili, ma certamente, sul lungo, i benefici saranno evidenti. E se così non sarà, potrete sempre modificare nuovamente le vostre abitudini. Alla fine troverete quella che più si adatta a voi.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia