Cronaca
Treviolo

Curnasco, nell'incendio bruciati 4mila metri quadrati di capannoni. Ustionato un uomo

Ferito il titolare dell’officina Space Bike, con ustioni di terzo grado alle gambe e a un braccio

Curnasco, nell'incendio bruciati 4mila metri quadrati di capannoni. Ustionato un uomo
Cronaca Treviolo e Lallio, 30 Marzo 2022 ore 10:29

Il disastroso incendio scoppiato ieri pomeriggio (29 marzo) nella zona industriale di Curnasco di Treviolo, attigua a viale Europa, ha bruciato circa quattromila metri quadrati di capannoni.

Il rogo è scoppiato nell’officina meccanica per la riparazione di motociclette Space Bike; l’unica persona a restare ferita è stata il titolare dell’officina, Manuel Ivagnes, meccanico di 48 anni, che ha riportato ustioni di terzo grado sulle gambe e a un braccio nel tentativo di salvare dalle fiamme i mezzi presenti nel capannone.

Ricoverato in un primo momento all’ospedale Papa Giovanni XXIII, come riporta L’Eco di Bergamo l’uomo è stato trasferito a Milano, in attesa di essere ascoltato dai vigili del fuoco e dalle forze dell’ordine per capire per quale ragione sia scoppiato l’incendio. Le fiamme ieri hanno causato il crollo di un muro e di un tetto e si sono estese interessando anche due capannoni attigui, uno dei quali appartenente a una ditta di materassi. L’officina, in cui si trovano ancora alcune motociclette, è stata posta sotto sequestro.

In merito all’avviso di tenere chiuse le finestre, diffuso dall’Ats di Bergamo, il sindaco di Treviolo Pasquale Gandolfi ha rassicurato: «Il funzionario dei vigili del fuoco presente con me sul posto ha dichiarato che non si era più in presenza di fumo perché l'incendio era stato completamente domato e l’allerta fumo rientrata – ha scritto su Facebook -. Questo per rassicurare tutti noi e i cittadini dei comuni limitrofi, informo che il materiale bruciato è prevalentemente gommapiuma, e che qualora riscontraste eventuali difficoltà respiratorie l'indicazione è di recarsi presso il pronto soccorso».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter