Cronaca
l'incendio

Brucia officina a Treviolo: altissima colonna di fumo, Ats invita a tenere le finestre chiuse

I video e le foto del rogo. Il titolare dell'attività è rimasto ustionato. L'indicazione di chiudere le finestre anche a Lallio, Curno, Mozzo, Stezzano e Bergamo

Cronaca Treviolo e Lallio, 29 Marzo 2022 ore 17:46

Una colonna di fumo nero si è sollevata oggi pomeriggio (martedì 29 marzo), poco dopo le 17, a causa di un grosso incendio scoppiato a Curnasco di Treviolo.

Sul gruppo Facebook del paese si sono susseguite, sin da subito, diverse segnalazioni di utenti che hanno pubblicato fotografie e video del rogo, avvistato a chilometri di distanza. La coltre di fumo è risultata ben visibile sia nell’area appena confinante con Treviolo, ad esempio da l'area industriale di Curno, ma anche dal parco della Trucca o da Bergamo.

7 foto Sfoglia la gallery

Dalle prime informazioni raccolte, a bruciare sarebbe un’officina meccanica per la riparazione di motocicli, la Space Bike, che si trova in viale Europa, nelle vicinanze dell’Iperal e della Cafeteria. Le fiamme si sarebbero estese toccando anche il capannone a fianco; il titolare, nel tentativo di domare le fiamme, sarebbe rimasto ustionato e trasferito all'ospedale Papa Giovanni XXIII in codice rosso. Il rogo ha causato anche il crollo di un muro e di un tetto.

Tantissime le chiamate e le segnalazioni raccolte dalla centrale dei vigili del fuoco, che ha inviato sul posto sei squadre da Bergamo, dal distaccamento di Dalmine e i volontari di Madone per domare le fiamme. In viale Europa sono intervenute anche le forze dell'ordine e una pattuglia della Sorveglianza Italiana, che hanno chiuso la strada per facilitare l'intervento dei vigili del fuoco, oltre a due ambulanze e un'automedica.

Poco prima delle 19, con una comunicazione la Ats Bergamo, nella persona del direttore sanitario Michele Sofia, ha chiesto ai sindaci dei Comuni di Treviolo, Lallio, Curno, Mozzo, Stezzano e Bergamo di «comunicare ai propri concittadini a scopo precauzionale di isolare gli ambienti abitativi tenendo chiuse le finestre e gli impianti di aereazione fino a nuove disposizioni. Per quanto riguarda il Comune di Bergamo, tali disposizioni possono essere circoscritte alle aree più adiacenti ai Comuni interessati».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter